12:31 | Appalti, rinviati a giudizio generale Pittorru e imprenditore Anemone

Nuovo processo in arrivo per Diego Anemone. L’imprenditore, già coinvolto nell’inchiesta sugli appalti del G8, e’ stato rinviato a giudizio per corruzione in concorso con il generale della Guardia di Finanza, Francesco Pittorru.

Il processo comincerà il 13 novembre prossimo davanti ai giudici dell’ottava sezione penale del tribunale di Roma. Al centro della vicenda giudiziaria l’appartamento di via Merulana di Pittorru che, secondo l’accusa, fu acquistato e ristrutturato con un contributo di Anemone pari a 700mila euro.

In cambio l’imprenditore avrebbe ricevuto informazioni riservate sulle inchieste che lo vedevano coinvolto e sarebbe stato favorito nell’affidamento di un appalto da 15 milioni di euro legato ai lavori di ristrutturazione di una caserma dell’Aisi, ex Sisde, nel quartiere San Giovanni. L’indagine, cominciata a Firenze, era stata trasferita a Perugia e da qui a Roma per competenza territoriale.

Potrebbero interessarti anche