Colosseo, chiude monumento per assemblea lavoratori

Colosseo_protesta_sliderSerrati anche altri siti archeologici. Da 9 mesi senza il 25% del salario. Tanti i turisti spaesati

 

ROMA – “La riduzione dell’organico e i tagli dei finanziamenti potrebbero mettere a rischio le aperture dei musei ma noi protestiamo proprio affinché questo non accada. Protestiamo contro il mancato pagamento da oltre 9 mesi. Del 25% del salario, contro i tagli al ministero, il blocco del turn over e il precariato”. Questi i motivi per i lavoratori Cgil, Cisl, Uil, Flp e Unsa del Mibac hanno deciso di fare assemblea proprio all’interno del Colosseo che così resterà chiuso dalle 8.30 di questa mattina alle 12.30.

“Abbiamo avuto una serie di problemi con il ministero centrale Mibac ma anche con il ministero del Tesoro – ha spiegato Roberto Fasoli, funzione pubblica Cgil coordinatore regionale ministero beni culturali Lazio – Negli ultimi anni il ministero ha avuto dei tagli fortissimi soprattutto dell’organico: nel 2004 avevamo circa 25mila unità, adesso siamo sotto i 19mila. In questo anno non siamo ancora riusciti ad ottenere il salario accessorio dal ministero del Tesoro, ovvero i turni che ci permettono di fare l’apertura di 11 ore di musei, biblioteche, archivi. Noi vogliamo che il nostro ministero torni al centro dell’attenzione”.

E a chiudere questa mattina non e’ solo uno dei monumenti più famosi al mondo ma anche Caracalla, Palatino, Foro Romano, Museo Nazionale Romano. “Speriamo di essere ricevuti dal ministro o da qualche rappresentante del ministero perche’ il nodo adesso e’ sì la carenza di personale – ha aggiunto Valentina Di Stefano, Cisl Beni culturali di Roma – ma anche che da 9 mesi non riceviamo il 25% degli stipendi. Ci scusiamo con i turisti ma vogliamo delle risposte concrete per sbloccare dei soldi che ci sono ma, appunto, devono essere sbloccati”.

A informare i tanti turisti che si stanno susseguendo all’ingresso del Colosseo un cartello: “Si informano i visitatori che il 20 giugno 2013 il Colosseo e l’area archeologica del Foro Romano-Palatino e’ chiusa dalle 8.30 alle 12.30 causa assemblea sindacale del personale di custodia. Ci scusiamo per il disagio”.

E così in molti provano comunque ad avvicinarsi alle sbarre per decidere cosa fare e diversi, cartina alla mano, pensano ad un nuovo itinerario. “C’è un’assemblea, abbiamo letto – dice una famiglia inglese – Non importa, torneremo domani”. Alcuni, dopo aver appreso della chiusura, chiedono informazioni proprio sui motivi della protesta. “Come mai questa assemblea? Ed e’ proprio all’interno del Colosseo?”, esordisce una coppia di Torino. “Intanto ci mettiamo in fila per quando riaprirà” scherzano alcuni ragazzi.

L’idea dei lavoratori in assemblea è quella di produrre al termine un documento votato da tutti da presentare al tavolo della trattativa e da portare all’incontro con il ministero. “Abbiamo altre iniziative in programma dopo quella di oggi: il 24 giugno ci sarà un’assemblea in tutte le biblioteche di Italia e a Roma sarà alla Biblioteca nazionale centrale”, ha concluso Fasoli.

Potrebbero interessarti anche