11:44 | Fondi Miur, funzionari indagati per abuso d’ufficio

Sono indagati a Roma per abuso d’ufficio alcuni funzionari del ministero dell’Istruzione per presunte irregolarità nella gestione dei fondi destinati alla ricerca. All’attenzione del pm Roberto Felici l’esistenza di una presunta ‘cricca’ di dirigenti e consulenti del dicastero che, in cambio di tangenti, favori e altre utilità, avrebbero gestito ingenti somme di denaro a beneficio di aziende amiche, per le quali erano stati formulati bandi di gara ‘ad hoc’. Al centro dell’indagine anche la destinazione di soldi per i prodotti didattici multimediali denominati ‘Pillole del sapere’.

L’indagine sugli appalti del Miur, argomento già affrontato tempo fa dal programma ‘Report’ su Raitre, si basa anche sugli atti formati dallo stesso ministero dell’Istruzione dopo una sua indagine interna. Episodi di corruzione non sono finora emersi dai primi accertamenti mentre, con riferimento al programma didattico denominato ‘Pillole del sapere’, è al vaglio della procura un finanziamento di poco superiore a 900mila euro con una assegnazione su misura ad una società.

Potrebbero interessarti anche