16:11 | Latina, ‘parentopoli’ in Provincia: 45 impiegati denunciati

‘Parentopoli’ nelle assunzioni alla Provincia di Latina. La Guardia di Finanza, su mandato della locale Procura, ha scoperto una serie di assunzioni a tempo indeterminato effettuate attraverso l’istituto della cosiddetta ‘stabilizzazione’ da parte di funzionari della Provincia, ma in violazione delle norme di legge.

In sostanza l’opportunità lavorativa in Provincia (prima come cantieristi lavoro, poi con la successiva assunzione a tempo indeterminato) era una prerogativa di favore riservata a pochi soggetti, legati nella maggioranza dei casi da rapporti di parentela con pubblici amministratori o dirigenti dello stesso ente o, comunque, con personalità di rilievo pubblico. Il bilancio è di 40 impiegati e 5 funzionari e dirigenti (componenti della Commissione di valutazione) denunciati per abuso d’ufficio.

L’istituto della ‘stabilizzazione’ consentiva agli enti locali di procedere, nei limiti dei posti stabiliti in organico, a rendere appunto ‘stabile’ il rapporto di lavoro del personale non dirigente che, alternativamente, Fosse stato in servizio a tempo determinato da almeno tre anni; avesse conseguito tale requisito temporale in virtù di contratti stipulati anteriormente alla data del 29-09-2006; fosse stato in servizio almeno tre anni nel quinquennio antecedente alla entrata in vigore della legge. Le investigazioni hanno però accertato che nessuno dei 40 indagati era in possesso dei requisiti previsti per accedere al meccanismo di stabilizzazione.

Ingente anche il conseguente danno all’erario, ammontante a circa 5 milioni di euro, che le Fiamme gialle hanno segnalato alla Procura regionale della Corte dei Conti.

Potrebbero interessarti anche