Fer, Aper e Assosolare si fondono

Pannelli_fotovoltaici_sliderLa nuova associazione rappresenterà ben 500 aziende delle rinnovabili. Simoni nominato vicepresidente

 

 

ROMA – Alla fine gli “ammiccamenti” iniziati a fine 2012 hanno portato alla decisione attesa: Aper e Assosolare si fondono. L’operazione ha ricevuto ieri il via libera dell’assemblea di Assosolare, mentre quella di Aper si dovrà pronunciare il prossimo 18 luglio, dopo l’ok unanime già ottenuto in Giunta.

Nascerà un’associazione in grado di rappresentare ben 500 aziende delle rinnovabili, che “assumerà la visibilità e l’autorevolezza necessarie alle nuove sfide del settore sia a livello nazionale sia a livello internazionale”, dice una nota.

“L’unione – afferma Giovanni Simoni, designato a diventare vicepresidente della nuova associazione – giunge in un momento cruciale per il settore fotovoltaico che, con la conclusione del Quinto Conto Energia deve trovare nuove strade di crescita, e proporsi come componente essenziale della Strategia Energetica Nazionale, nonché comunicare la propria capacità di favorire tutti i consumatori con la progressiva riduzione del costo delle bollette”.

“Parlare con una sola voce sarà fondamentale per risolvere le tante questioni aperte – afferma il numero uno di Aper, Agostino Re Rebaudengo – a partire dall’introduzione di una adeguata normativa sugli sbilanciamenti, grazie all’auspicata sentenza di annullamento da parte del Tar Lombardia della disciplina introdotta dall’Aeeg nel 2012”.

Potrebbero interessarti anche