Papa istituisce un ”Consiglio” di 8 cardinali

papa_francescoIl Pontefice parteciperà alla riunione, da domani fino al 3 ottobre, sulla riforma della Curia Romana

ROMA – Papa Francesco ha istituito con un chirografo un ‘Consiglio’ di 8 cardinali per aiutarlo nel governo della Chiesa universale e per studiare un progetto di revisione della costituzione apostolica ‘Pastor bonus’ sulla Curia Romana. ”Tra i suggerimenti emersi nel corso delle Congregazioni Generali di Cardinali precedenti al Conclave, – si legge nel chirografo – figurava la convenienza di istituire un ristretto gruppo di Membri dell’Episcopato, provenienti dalle diverse parti del mondo, che il Santo Padre potesse consultare, singolarmente o in forma collettiva, su questioni particolari. Una volta eletto alla Sede romana, ho avuto occasione di riflettere più volte su questo argomento, ritenendo che una tale iniziativa sarebbe stata di notevole aiuto per svolgere il ministero pastorale di Successore di Pietro che i fratelli Cardinali avevano voluto affidarmi”.

Per questo motivo, prosegue il chirografo, ”il 13 aprile scorso ho annunciato la costituzione del menzionato gruppo, indicando, in pari tempo, i nominativi di coloro che erano stati chiamati a farne parte. Ora, dopo matura riflessione, ritengo opportuno che tale gruppo, mediante il presente Chirografo, sia istituito come un ‘Consiglio di Cardinali’, con il compito di aiutarmi nel governo della Chiesa universale e di studiare un progetto di revisione della Costituzione Apostolica Pastor bonus sulla Curia Romana. Esso sarà composto dalle medesime persone precedentemente indicate, le quali potranno essere interpellate, sia come Consiglio sia singolarmente, sulle questioni che di volta in volta riterrò degne di attenzione”. ”Detto Consiglio, – scrive il papa – che rispetto al numero dei componenti mi riservo di configurare nel modo che risulterà più adeguato, sarà un’ulteriore espressione della comunione episcopale e dell’ausilio al munus petrinum che l’Episcopato sparso per il mondo può offrire”.

Al via domani fino al 3 ottobre la riunione in Vaticano del Consiglio degli 8 cardinali che dovranno ‘consigliare’ papa Francesco sul governo della Chiesa e la riforma della Curia Romana. Tutti gli 8 cardinali alloggiano a Santa Marta e le riunioni si svolgeranno nella biblioteca privata alla Terza Loggia. A Queste prenderanno parte esclusivamente gli 8 porporati, il papa e il suo segretario. I lavori ci saranno sia la mattina che il pomeriggio. Il papa prevede di essere sempre presente tranne mercoledì mattina in cui andrà all’udienza generale in piazza San Pietro. Il coordinamento delle riunioni spetta al cardinale Maradiaga e la lingua di lavoro sarà l’italiano.

”In questi giorni – ha riferito il direttore della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi, in un briefing con la stampa – essendo già arrivati a Roma gli 8 cardinali hanno già cominciato a fare delle riunioni informali senza il papa. Sabato c’e’ già stata una riunione e oggi ce ne sarà un’altra in modo tale di arrivare preparati per l’inizio del lavoro sistematico di domani”. ”Il papa prevede di fare un’introduzione molto breve – ha spiegato padre Lombardi – e poi si metterà in ascolto dei consiglieri che faranno ciascuno le proprie considerazioni”.

Leggi anche: Roncalli e Wojtyla santi il 27 aprile

Potrebbero interessarti anche