Forte apprezzamento di Obama per il Papa

obamaNell’intervista ad un’emittente finanziaria, il presidente Usa esprime tutta la sua ammirazione per il Pontefice

 

ROMA – “Sono impressionato dalle parole di Papa Francesco”. In una intervista televisiva all’emittente finanziaria Cnbc, il presidente Usa Obama non nasconde tutta la sua ammirazione per il Pontefice. E non si sottrae a chi gli chiede di commentare la forte richiesta di cambiamento della Chiesa cattolica che arriva proprio dal Papa, anche con le sue aperture su questioni sensibili come i diritti dei gay o l’aborto. Temi sociali che fanno parte dell’agenda della Casa Bianca su cui Obama si è più volte battuto e continua a combattere.

Mai il presidente degli Stati Uniti aveva parlato così del Pontefice e lo fa a sorpresa su un canale tv dedicato all’economia, a cui racconta la sua frustrazione e la sua rabbia per la paralisi del governo dovuta allo “shutdown” e al mancato accordo col Congresso sul bilancio. La tensione si alleggerisce quando arriva la domanda finale sul Papa e sul suo appello alla Chiesa a non perseguire in maniera ossessiva argomenti finora tabù per il Vaticano, come i gay e l’aborto: ”Sono enormemente impressionato dalle sue parole, e non a causa di qualche questione in particolare”, spiega Obama.

“Sembra davvero una persona che ha fatto suoi gli insegnamenti di Cristo. Quello che colpisce di più in lui è l’incredibile umiltà, l’incredibile senso di empatia che Francesco riesce a trasmettere, soprattutto verso i più poveri e i più deboli. E’ una persona che ha un atteggiamento informale, che abbraccia le persone invece di tenerle a distanza”, dice Obama, sottolineando il cambio di passo del Pontefice argentino rispetto ai suoi predecessori. ”E’ una persona che cerca di trovare sempre qualcosa di buono in tutti invece di condannare. E per questo io lo ammiro. Questo spirito, questo senso di pace e di unità – sottolinea ancora il presidente americano – sembra manifestarsi non solo in quello che Papa Francesco dice, ma anche in quello che fa, nei suoi comportamenti”. E questa – conclude – e’ una gran qualità per un leader religioso, indipendentemente dalla religione a cui appartiene. Una qualità che dovrebbe essere di esempio per tutti: ”Anche qui a Washington”.

Potrebbero interessarti anche