Sorpresa per il Nobel dell’economia

premio_nobelTre economisti statunitensi premiati per la previbilità dei corsi azionari

 

Tre economisti statunitensi, Eugene Fama, Lars Peter Hansen (entrambi della University of Chicago) e Robert Shiller (Yale University) hanno vinto il premio Nobel per l’economia 2013. Il merito va agli ”studi empirici sulle teorie di asset pricing”. Gli studi dei tre economisti hanno analizzato la possibilità di prevedere l’andamento dei prezzi delle azioni nel medio termine, da tre a cinque anni.

Se da una parte e’ molto difficile prevedere il prezzo delle azioni nel breve periodo, dall’altra ci sono delle possibilità di intravedere l’andamento generale di questi prezzi nel lungo periodo. A partire dagli anni ’70, i tre economisti hanno dimostrato che le nuove informazioni vengono immediatamente ”scontate” dagli investitori nei prezzi delle azioni. Questo risultato ha modificato l’atteggiamento con cui i broker operano sul mercato e scambiano le azioni.

I tre economisti premiati dal Nobel hanno scoperto che i prezzi delle azioni oscillano molto più dei dividendi delle società quotate in Borsa e che il rapporto tra prezzi e dividendi tende a scendere quando il titolo e’ alto e a crescere quando il titolo e’ basso.

Eugene Fama, 74 anni, e’ docente di finanza alla Booth School dell’Università di Chicago, dove ha conseguito un Dottorato in economia. E’ stato il primo ad analizzare come il prezzo delle azioni reagisce ad un evento imprevisto, sostenendo che ”la variazione del prezzo delle azioni segue un andamento casuale nel breve termine”.

Lars Peter Hansen, 61 anni, e’ docente di econometria presso l’Università di Chicago e ideatore del metodo generalizzato dei momenti, impiegato nell’ambito dell’economia finanziaria. Ha contribuito a una sistematizzazione della teoria dei prezzi delle azioni.

Robert Shiller, 57 anni, docente di economia presso la scuola di Management di Yale, ha compiuto numerosi studi sulle crisi dei mercati finanziari dovute all’irrazionalità del comportamento degli investitori. Si e’ laureato presso l’Università del Michigan e ha ottenuto il Dottorato in economia all’Mit.

Potrebbero interessarti anche