Trasporti, sciopero revocato ma solo dalle 20

atac-sliderScongiurato lo stop di bus solo in serata come richiesto dal sindaco.

ROMA – Il sindacato Usb annuncia in una nota di aver accolto l’appello lanciato nella tarda serata di ieri dal sindaco di Roma, Ignazio Marino, e di aver, revocato nel trasporto pubblico locale, per la sola città di Roma e per la fascia oraria 20/24, lo sciopero nazionale di venerdì 18 ottobre. La richiesta del sindaco – sottolinea il sindacato – e’ motivata dagli ingenti disagi che la concomitanza dello sciopero con la partita Roma-Napoli e con la manifestazione sindacale potrebbe provocare ai cittadini romani.

L’Unione sindacale di base ”non e’ insensibile alla richiesta del primo cittadino di ridurre gli inevitabili disagi per la cittadinanza. La Usb – prosegue la nota – vuole però sottolineare che l’improvvida scelta di spostare la partita di cartello Roma-Napoli alla sera di venerdì è stata assunta dal prefetto senza alcun rapporto con gli organizzatori dello sciopero generale del 18 ottobre e senza tenere conto che lo sciopero, anche nei trasporti pubblici locali, era stato proclamato da tempo”.

Apprezzando comunque la disponibilità del Sindaco Marino ad un incontro con l’Usb per avviare il confronto sul futuro del Tpl a Roma, il sindacato ”decide di accettare l’invito del Campidoglio a revocare lo sciopero, nella sola città di Roma e nella fascia oraria dalle ore 20 a fine servizio, sia per il trasporto di superficie, sia per le metropolitane, auspicando che questo gesto di buona volontà segni l’avvio di un confronto serrato e proficuo sul futuro del Tpl in città con la nostra organizzazione sindacale, troppe volte immotivatamente discriminata ai tavoli negoziali aziendali e comunali”, conclude il comunicato.

A seguito della decisione non tarda ad arrivare il messaggio del Sindaco: ”Voglio ringraziare i lavoratori e i rappresentanti dell’Usb per il senso di responsabilità che hanno dimostrato revocando, nella fascia oraria 20-24 e nella sola città di Roma, lo sciopero indetto nella giornata di venerdì. La mia richiesta era nata dall’esigenza di limitare i disagi ai cittadini in un week end in cui si susseguiranno eventi di particolare delicatezza e che coinvolgeranno ampie porzioni di città, a partire dall’incontro di calcio Roma – Napoli di venerdì sera”.

Potrebbero interessarti anche