Finmeccanica, accordo con Banco alimentare

Finmeccanica_sliderSiglata un’intesa con la onlus per recuperare cibo dalle mense delle società del gruppo di Piazza Monte Grappa

 

ROMA – L’amministratore delegato e direttore generale di Finmeccanica e Marco Lucchini, direttore generale della Fondazione Banco Alimentare Onlus, hanno siglato un accordo quadro di collaborazione per il recupero delle eccedenze alimentari nelle mense delle societa’ del Gruppo Finmeccanica, al fine di destinarle a enti caritativi.

”Questa iniziativa contro gli sprechi alimentari e’ un esempio concreto di responsabilita’ d’impresa – afferma il gruppo in una nota – una forma di spending review sociale, ottenuta applicando una buona prassi nel processo di gestione delle mense, senza alcun aggravio economico, mentre i beneficiari ricevono una donazione in natura (gift in kind) che, oltre a rispondere a valori di solidarieta’, ha anche un significativo valore economico”.

Le mense gia’ coinvolte nel programma, attivato a marzo, sono 14: Finmeccanica Monte Grappa a Roma, AgustaWestland Cascina Costa (Va), Lonate Pozzolo (Va), Anagni (Fr) e Frosinone, Selex ES Roma Laurentina, Roma Tiburtina e Campi Bisenzio (Fi), Telespazio, Thales Alenia Space e MBDA Roma, Ansaldo Energia Genova, Oto Melara La Spezia e WASS Livorno.

Sette sono invece le mense che saranno coinvolte entro il mese di novembre: Alenia Aermacchi Foggia, Venegono (Va), Caselle sud e Caselle nord (To), AgustaWestland Brindisi, Ansaldo Breda Pistoia e Selex ES Genova.

Entro fine anno saranno coinvolte altre due mense, AgustaWestland Sesto Calende (Va) e Vergiate (Va), fino a raggiungere un totale di 23 mense quando il programma andra’ a regime, mentre saranno circa 30 gli enti caritativi che beneficeranno delle eccedenze provenienti dalle mense Finmeccanica. Finmeccanica pubblichera’ nel proprio Bilancio di Sostenibilita’ 2013 i primi dati numerici, certificati dal Banco Alimentare, in ordine alle porzioni distribuite.

Potrebbero interessarti anche