Abi, protocollo con imprese del Lazio

Zingaretti_slider_terIl Governatore del Lazio incentiva la ripresa nella Regione attraverso finanziamenti per le aziende.

”Oggi è un altro tassello della rivoluzione del sistema del credito che stiamo promuovendo. Grazie a questo protocollo tutto il sistema imprenditoriale del Lazio con le cifre contenute nel decreto 35 Paga debiti alle imprese diventano immediatamente solvibili quindi e’ una boccata d’ossigeno straordinaria al sistema delle imprese regionali che non e’ soltanto sulla carta ma concreto”. Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha commentato la firma del protocollo d’intesa con l’Abi e le imprese del territorio.

Come spiegato dal presidente di Abi Lazio, Frederik Geertman, ha spiegato che l’accordo è utile oltre che per le aziende creditrici anche per chi ha avuto accesso al credito attraverso l’anticipazione su fatture: ”Il protocollo prevede una possibilità di certificare questi crediti e una volta che la banca sa che quel credito e’ un rischio relativo perché e’ un rischio Lazio con una data certa di pagamento. Questo libera un nuova possibilità di finanza per l’impresa anche dove era già anticipato”.

‘A dicembre presenteremo un pacchetto di misure per rivoluzionare il sistema del credito nella Regione che non può più essere un livello di governo gestore del credito ma deve essere un livello di governo che da le regole e mette le risorse e facilita il credito. Quindi metteremo un fondo di 30 milioni di euro per fare un plafond Lazio nel fondo nazionale di garanzia e permetteremo alle aziende direttamente di accedere al fondo nazionale. Una rivoluzione storica che e’ davvero un tassello fondamentale per cambiare l’economia del Lazio”. Ad annunciarlo il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, sottolineando che ”faremo una gara pubblica per la gestione del fondo assicurazione che noi vorremmo promuovere per il superamento di Banca Impresa Lazio che svolgeva le funzioni del credito e invece rivolgendoci al mercato noi aiuteremo il sistema del credito attraverso forme agevolate però non gestendo più nulla”.

Potrebbero interessarti anche