Olimpiadi, c’è il si del premier

Letta_sliderLetta, al Consiglio Nazionale del Coni, appoggia la candidatura italiana per il 2024.

 

“Per far ripartire l’economia e i consumi l’elemento di fiducia e’ fondamentale”. Così il premier Enrico Letta al Consiglio nazionale del Coni. “Ci sono segnali macroeconomici che non si vedono ne’ si toccano”, ma osserva il presidente del Consiglio, i dati “ci dicono che la ripresa nel 2014 e’ a portata di mano”. Il presidente del Consiglio non si nasconde comunque la difficolta’ nel far quadrare i conti pubblici nel 2013.

Letta ha ribadito la necessità di un “intervento del pubblico, senza il quale tutto sarà più difficile e complicato” ricordando quanto fatto dall’esecutivo, nonostante le difficoltà a rispettare i paletti peri i conti pubblici, sul fronte “dell’edilizia scolastica e l’impiantistica sportiva”.

Quella per le Olimpiadi da portare in Italia “e’ una partita che dobbiamo giocare”, e’ un’occasione, un traguardo “alla nostra portata”, annuncia poi il premier. “Abbiamo una grande occasione con un collegamento tra il mondo dello sport, l’azione del governo e le regioni”, dice Letta.

Nel corso del suo intervento al Coni, Letta si e’ soffermato anche sulla natura dell’esecutivo. “Questo non e’ un governo di parte – osserva il premier – ma di larghe intese, in grado di fare delle cose in cui non c’e’ uno che si prende il merito contro altri, ma un merito collettivo”.

Potrebbero interessarti anche