Weekend di cortei e manifestazioni

ScioperoSfileranno prima gli studenti poi i lavoratori. Ripercussioni sulla mobilità e sul traffico

 

ROMA – Dopo il caos di questa mattina con la protesta della Coldiretti che ha portato in strada i maiali simbolo della manifestazione, questo che verrà sarà un weekend di cortei e manifestazioni, con ripercussioni sulla mobilità e molto probabilmente sul traffico.

Domani, dalle 9, gli studenti manifesteranno con un corteo da piazza Sant’Emerenziana per giungere in piazza Vescovio. Ma non sarà l’unico serpentone a snodarsi per le strade della Capitale. Gli studenti promettono una adesione massiccia con effetto a sorpresa. Ci sarà anche un raduno di studenti a Piramide e uno probabilmente a La Sapienza. Ma questo sarebbe solo il preludio di quello che attende la città.

Sempre domani la Confederazione Usb sostiene lo sciopero dei dipendenti delle province che si asterranno dal lavoro e manifesteranno a Roma. «La realtà – spiega il sindacato – è determinata principalmente dalla sempre più forte richiesta di servizi, impossibili da fronteggiare con le risorse che si sono man mano ridotte di finanziaria in finanziaria». Per questo, oltre agli studenti, sulle strade romane ci saranno migliaia di lavoratori. Possibili limitazioni o deviazioni per decine di linee bus.

Sabato dalle 14.30 alle 18.30, in piazza Castellani nei pressi della sede del Ministero della Salute, è in programma un’altra manifestazione. In caso di occupazione di lungotevere Alberteschi-Ripa e ponte Palatino, spiegano da Agenzia della mobilità, ci saranno limitazioni o deviazioni delle linee 23, 44, 125 e 280. Sempre sabato, dalle 10 alle 24, in piazza Farnese, si svolgerà una manifestazione politica. E dalle 14 alle 18, in piazza Santi Apostoli, è in programma un sit-in.

Potrebbero interessarti anche