Governo, attesa per incontro Letta-Renzi

letta_renzi_bisLa staffetta tra i due per la poltrona di presidente del Consiglio sembra avvicinarsi sempre più. Il presidente Napolitano: “la parola ora passa al Pd”

 

 

ROMA – Governo in bilico, in attesa di un incontro, che potrebbe svolgersi oggi, fra il premier Enrico Letta e il segretario del Pd Matteo Renzi. La staffetta tra i due per la poltrona di presidente del Consiglio sembra avvicinarsi sempre piu’ anche se da parte di Letta si continua, al momento, ad andare avanti con il lavoro di tutti i giorni annunciando anzi prossime dichiarazioni sui programmi e sugli obiettivi che l’attuale esecutivo intende raggiungere nei prossimi mesi.

Ma la pressione sul premier perche’ lasci il passo al sindaco di Firenze si fa sempre piu’ forte, a cominciare dallo stesso Pd. In questo senso sara’ dirimente la Direzione del partito prevista per domani, al termine della quale si capira’ la sorte che attende l’attuale esecutivo. Non a caso da Lisbona, dove e’ missione, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sostiene che ”la parola ora passa al Pd”. Letta sembra determinato a non fare sconti a Renzi, anche dal punto di vista procedurale.

L’idea, una volta verificata la volonta’ contraria dei partiti ad un proseguimento del suo gabinetto, sarebbe quella di non favorire una crisi extraparlamentare ma di farsi sfiduciare dalle Camere. Un modo come un altro per Letta anche per contarsi e capire quale sia, pur in uscita, il suo peso politico. Situazione quindi ancora indeterminata, e ‘appesa’ da un lato all’incontro che dovrebbe esserci tra Letta e Renzi e, dall’altro, agli esiti della Direzione Pd. Con la possibilita’, ma qui entriamo nelle previsioni da palla di vetro e senza fare i conti con il Capo dello Stato, che se la staffetta dovesse essere decisa tutto potrebbe realizzarsi (incarico, giuramento, fiducia) entro questo fine settimana, con a Palazzo Chigi, lunedi’ prossimo 17 febbraio, gia’ insediato l’esecutivo del ‘rottamatore’.

Potrebbero interessarti anche