Arrestato ex comandante dei vigili di Roma Giuliani

Giuliani_Angelo_sliderL’indagine riguarda l’appalto di affidamento del servizio di ripristino della viabilità delle strade post incidente

 

 

ROMA – L’ex comandante dei vigili di Roma Angelo Giuliani e altre tre persone sono finite agli arresti domiciliari con l’accusa di corruzione.

L’indagine riguarda l’appalto di affidamento del servizio di ripristino della viabilità delle strade post incidente che era affidato alla società Sicurezza e Ambiente spa. Nel 2011 Giuliani, secondo gli investigatori, sarebbe intervenuto in maniera irregolare nel procedimento amministrativo per l’affidamento del servizio in cambio di tangenti pagate dai titolari della società sotto forma di sponsorizzazione al centro sportivo dei vigili.

Insieme a Giuliani sono finiti agli arresti domiciliari Angelo Cacciotti, direttore generale della Sea, Giovanni Scognamiglio, legale della società, e Iano Santoro, direttore della medesima.

Nell’inchiesta della procura di Roma è indagato anche l’ex direttore generale della Rai, Alfredo Meocci. Per lui è stato ipotizzato il reato di corruzione in quanto come membro dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture avrebbe dato lo scorso anno parere favorevole per assegnare alla società Sea l’appalto per il ripristino delle strade dopo gli incidenti. Per quanto riguarda l’assegnazione di questo appalto era stato dato parere negativo dalla stessa autorità per la vigilanza.

All’ex comandante dei vigili si contesta tra l’altro di essersi illecitamente adoperato perché alla Sea fosse assegnato l’appalto per il ripristino delle strade. In cambio del suo intervento Giuliani avrebbe ottenuto somme di denaro a titolo di sponsorizzazione del centro sportivo dei vigili gestito, sempre secondo quanto emerso dall’inchiesta dallo stesso Giuliani.

Potrebbero interessarti anche