I dati del traffico aereo nel 2013

Aeroporto_fiumicino_sliderFiumicino si conferma il primo scalo italiano, nonostante la flessione del 2,2% nel numero di passeggeri

 

 

ROMA – C’è una flessione dell’1,7% del numero dei passeggeri transitati negli aeroporti italiani nel corso del 2013: sono stati, infatti, 143.510.334, a fronte di 146.000.783 del 2012. I “Dati di traffico 2013”, pubblicati da oggi sul portale dell’Enac www.enac.gov.it, rappresentano una fotografia dello stato attuale del trasporto aereo nazionale.

In prima posizione nella graduatoria degli scali nazionali per numero di passeggeri è confermato l’Aeroporto di Roma Fiumicino da cui sono transitati 35.939.917 passeggeri, anche se lo scalo ha registrato -2,2% rispetto al 2012. Si evidenzia che il traffico di Roma Fiumicino ha un’incidenza del 25% sul traffico globale nazionale. La seconda posizione è di Milano Malpensa con 17.781.144 passeggeri, con una flessione di -3% rispetto all’anno precedente. Al terzo posto Milano Linate con 8.983.694, con -2,1. Bergamo Orio al Serio in quarta posizione, con 8.882.611 (+0,9%). Venezia al quinto posto con 8.327.899 ha aumentato del 2,7% il numero dei passeggeri.

Anche Catania, in sesta posizione, ha visto un incremento del 2,6% con 6.307.473 passeggeri, così come Bologna che ha registrato 6.127.221 passeggeri, il 4,2% in più dello scorso anno. Napoli si attesta all’ottavo posto con 5.400.080 (-6,2%). A seguire Roma Ciampino con 4.744.716 segna uno dei maggiori incrementi nazionali con il 5,7%.

Come già avvenuto l’anno precedente, anche nel 2013 si è verificata una diminuzione dei movimenti aerei pari a -5,6% conseguenza della razionalizzazione del sistema da parte delle compagnie aeree. Sostanzialmente senza differenze, invece, il traffico cargo che, infatti, ha subito solo una variazione del -0,3%.

Tra le varie tavole riepilogative, vi è anche quella con la ripartizione mensile del traffico da cui si evince che il mese che registra il maggior numero di passeggeri è agosto, mentre febbraio è il mese di minor movimento. Il direttore generale dell’Enac, Alessio Quaranta, ha dichiarato: “Mi auguro che quello trascorso sia l’ultimo anno con un bilancio di traffico passivo e che da quest’anno il trasporto aereo nazionale inizi la ripresa, come i primi timidi segnali del 2014 lasciano sperare.”

Nella graduatoria dei primi 50 vettori operanti in Italia in base al numero dei passeggeri trasportati durante il 2013. Alitalia si conferma al primo posto, incalzata da vicino da Ryanair.
1. Alitalia Gruppo CAI Italia 23.993.486
2. Ryanair Irlanda 23.041.752
3. Easyjet Gran Bretagna 12.426.485
4. Deutsche Lufthansa Germania 4.961.595
5. Gruppo Meridiana Fly Italia 3.831.484
6. Air France Francia 3.159.591
7. British Airways Gran Bretagna 2.853.653
8. Wizz Air Ungheria 2.471.794
9. Vueling Airlines Spagna 2.167.787
10. Air Berlin Germania 1.985.162

Un’altra sezione di particolare interesse è quella dedicata alla ripartizione generale del mercato tra vettori low cost con il 40,38% di passeggeri e vettori tradizionali con il 59,62%.

Potrebbero interessarti anche