Spoil system nelle aziende di Stato

Renzi_Padoan_sliderTre donne alla presienza di Eni (Marcegaglia), Enel (Todini) e Poste (Grieco). Cambiati tutti gli amministratori delegati


 

ROMA – Dopo un rush finale non privo di contrasti, il dado delle nomine nelle imprese pubbliche è stato tratto da Matteo Renzi e Pier Carlo Padoan. A casa tutti i vecchi boiardi, i nuovi vertici aziendali rispecchiano sostanzialmente le previsioni della vigilia.

Volti nuovi dunque per le presidenze, tutte declinate al femminile (con l’eccezione della conferma di De Gennaro) e semi nuovi alla guida operativa delle aziende. All’Eni Claudio Descalzi è stato promosso amministratore delegato e Emma Marcegaglia presidente; all’Enel Francesco Starace ha vinto la sua battaglia contro Conti e Patrizia Grieco diventa presidente; in Finmeccanica sbarca l’attuale ad di Fs Mauro Moretti, mentre resta al suo posto alla presidenza Gianni De Gennaro; cambio della guardia anche al timone di Poste, con Francesco Caio Ad e Luisa Todini presidente.

Sono state rimandate invece le nomine a Terna che, assicura Palazzo Chigi, avverranno con gli stessi criteri seguiti per gli altri (Catia Bastioli verso la presidenza, mentre l’amministratore delegato potrebbe essere Aldo Chiarini di GdF-Suez). Alle Ferrovie dello Stato si provvederà prossimamente alla sostituzione di Moretti: il candidato più votato al momento sembra essere Michele Mario Elia, mentre alla presidenza danno per favorita la conferma di Lamberto Cardia, che suonerebbe come una stonatura nella politica di rottamazione sbandierata dal premier.

Per quanto riguarda gli emolumenti previsti per i nuovi presidenti di Enel, Eni, Finmeccanica e Poste Italiane, il Tesoro proporrà all’assemblea delle società che il compenso annuo sia fissato nella cifra di 238 mila euro annui lordi. Un tetto, spiega Renzi, che “costituisce una novità che speriamo si imponga come una best practice per tutta la Pubblica Amministrazione e il segnale di una ritrovata sobrietà di un settore pubblico non più distante dai cittadini”.

Queste sono comunque le liste complete dei consigli di amministrazione messe a punto ieri che il Tesoro presenterà nelle prossime assemblee.

Enel
•    1. Patrizia Grieco
•    2. Francesco Starace
•    3. Alberto Pera
•    4. Alberto Bianchi
•    5. Andrea Gemma
•    6. Paola Girdinio

Eni
Consiglio di Amministrazione
•    1. Emma Marcegaglia
•    2. Claudio Descalzi
•    3. Fabrizio Pagani
•    4. Luigi Zingales
•    5. Diva Moriani
•    6. Salvatore Mancuso
Collegio Sindacale
•    1. Paola Camagni (Sindaco effettivo)
•    2. Alberto Falini (Sindaco effettivo)
•    3. Marco Seracini (Sindaco effettivo)
•    4. Massimiliano Galli (Sindaco supplente)
•    5. Stefania Bettoni (Sindaco supplente)

Finmeccanica
•    1. Gianni De Gennaro
•    2. Mauro Moretti
•    3. Marta Dassù
•    4. Guido Alpa
•    5. Alessandro De Nicola
•    6. Marina Calderone
•    7. Fabrizio Landi

Poste Italiane
•    1. Luisa Todini
•    2. Francesco Caio
•    3. Roberto Rao
•    4. Antonio Campo dall’Orto
•    5. Elisabetta Fabbri

Potrebbero interessarti anche