Il capello non conosce crisi

trapianto-capelliIl successo delle cliniche specializzate in interventi tricologici. Molti i vip e volti noti della politica e dello sport

 

 

ROMA – C’è un settore che ha superato la crisi, quello della chirurgia estetica. A Roma, sono molti i centri che presentano numeri in controtendenza e tra tutti colpisce il successo delle cliniche specializzate in trapianti di capelli. Noi abbiamo contattato una di queste realtà, Htclinic, che offre i suoi servizi anche nella capitale.

“Operiamo in tutto il mondo e lavoriamo in questo settore da 30 anni”, ci dice la dottoressa Adigoni Mahera, chirurgo plastico della HTClnic. “Sono molte le ragioni che hanno portato all’aumento dei clienti. Intanto, le tecniche che diventano sempre più efficaci, poi il fatto che tempo fa il trapianto di capelli era considerato un intervento di chirurgia estetica per soli uomini, mentre oggi tra i nostri clienti 3 su 10 sono donne”.

Cosa è cambiato negli ultimi anni per far avvicinare tanta gente agli interventi di trapianto di capelli?
Oggi con le nuove tecniche, non è più né doloroso né invasivo. Il rinfoltimento avviene con il trasferimento diretto da una zona all’altra della testa, i capelli vengono prelevati per esempio dalla nuca dove non mancano mai e reimpiantati immediatamente nella zona diradata. Vengono usati aghi sottilissimi, che non lasciano cicatrici ed è sufficiente una piccola anestesia locale che permette a chi si sottopone al trapianto di tornare alla propria vita, il giorno stesso dell’intervento”.

Quali sono secondo la vostra esperienza le ragioni che hanno permesso al vostro business di superare questa fase complicata?
“Noi siamo presenti in tutto il mondo e questo mi permette di dirti che il fatto che le tecniche di oggi sono praticamente indolori è un passo in avanti molto importante. C’è un altro aspetto che sembra secondario ma non lo è: in passato, per un trapianto, era indispensabile tagliare i capelli molto corti prima dell’intervento, oggi non è più così. Un particolare molto importante soprattutto per le persone molto impegnate che hanno bisogno di un immediato ritorno alla vita sociale e che ha fatto aumentare le richieste”.

Chi si rivolge al chirurgo estetico per un trapianto di capelli? Il costo dell’operazione è inavvicinabile?
“No, i costi variano ma sono simili a quelli di qualsiasi intervento di chirurgia plastica. Ci sono tante persone comuni, in Swissluxuryclinic di Zurigo arrivano da tutte le parti del mondo, Tokyo, Singapore, New York. Si sottopongo al trapianto e riprendono l’aereo per tornare alle loro vite. Ci sono anche molti clienti italiani”.

L’attenzione per l’estetica non è dunque una prerogativa dei vip…
“No, assolutamente, anche se tra i nostri clienti, ci sono molto volti noti della politica, dello sport, personaggi pubblici di cui per ovvie ragioni di privacy non è possibile conoscere l’identità, che hanno l’abitudine di fare piccoli interventi di rinfoltimento, praticamente ogni anno. Peraltro, alcuni vip, per contratti di lavoro particolari (attori o chi lavora in televisione), non possono toccare la lunghezza dei loro capelli e allora si rivolgono a chi può fare degli interventi senza doverli tagliare”.

Potrebbero interessarti anche