Chi vincerà il mondiale brasiliano?

Italia_InghilterraUn’analisi previsionale combina variabili calcistiche e quotazioni dei bookmakers. Il pronostico risultra già sbagliato

 

 

ROMA – Chi alzerà la coppa del mondo? In questi giorni si affollano le predizioni di molti centri di ricerca, tra cui spicca Goldman Sachs che prevede una vittoria del Brasile e l’eliminazione dell’Italia ai quarti di finale, proprio ad opera dei verde-oro. C’è tuttavia un’interessante ricerca di Luciano Canova e Andrea De Capitani, pubblicata su lavoce.info

I due ricercatori hanno lavorato a un modello statistico basato sull’analisi fattoriale di un insieme di variabili, combinando i dati con le quote delle principali agenzie di bookies per introdurre un elemento di incertezza nella fase a gironi. Lo studio si avvale di un dataset che, per avere informazioni utili su tutte e trentadue le nazionali partecipanti, si è concentrato sul periodo 2000-2014, con più di 130 partite analizzate per ogni squadra.

In questo arco di tempo, sono state raccolte informazioni rispetto a un gran numero di variabili: il numero di partite giocate (amichevoli e non), il numero di punti fatti relativamente alle stesse partite, i goal fatti e subiti, gli ammoniti ed espulsi, il ranking Fifa di ogni nazionale, la media dei goal fatti dagli attaccanti, dai centrocampisti e dai difensori, l’età media della rosa; il valore di mercato in milioni di euro della squadra e, infine, la media delle quotazioni finali delle principali agenzie di bookies.

Nella tabella seguente sono riportate le variabili con i relativi pesi.

Variabili-MondialiInteressante il peso più alto dei goal segnati dai centrocampisti, in media, rispetto a quello dei goal degli attaccanti, e anche il valore elevato del valore di mercato della squadra.

I due ricercatori hanno poi simulato l’andamento del mondiale servendosi non solo dell’analisi fattoriale e delle quotazioni ufficiali dei bookies per la vittoria finale, ma anche quelle per la vittoria del girone e per il passaggio ai sedicesimi di finale.

Sulla base della suddetta analisi, questo è il tabellone previsionale con i vari passaggi:

Mondiali-14

Insomma, come si vede, purtroppo il modello dei due analisti non dà alcuna speranza all’Italia, addirittura eliminata da un sorprendente Giappone.

Dalle semifinali in poi, invece, niente di particolarmente sorprendente: stesse squadre individuate da Goldman Sachs ma con la Spagna vittoriosa in finale. Si può solo aggiungere che il punteggio, per le due finaliste, è quasi uguale, con un leggerissimo vantaggio per gli spagnoli, per cui si potrebbe azzardare: sfida finale all’ultimo rigore?

Potrebbero interessarti anche