Alessandra Poggiani, nuovo direttore generale dell’AgID

Agenzia_digitale_slider_bisAlla guida dell’Agenda digitale succede ad Agostino Ragosa

 

ROMA – Alla fine l’ha spuntata Alessandra Poggiani, ceo di Venice City Ict. E’ lei che succede ad Agostino Ragosa sulla poltrona della direzione dell’Agid, l’Agenzia per l’Italia Digitale, mentre Stefano Quintarelli, deputato di Scelta Civica ed esperto di lungo corso di ICT sarà Presidente del comitato di indirizzo sulle linee startegiche di innovazione nella PA. Infine consigliere a Palazzo Cighi per l’innovazione sarà Paolo Barberis – fondatore di Dada ed esperto di innovazione e startup. Queste le nomine approvate dal Consiglio dei ministri su proposta del Ministro per la Semplificazione e la PA Maria Anna Madia.

Giovane e talentuosa manager, Alessandra Poggiani viene dalla guida di Venis, la società in house per l’informatica del Comune di Venezia e reduce dal successo di Digital Venice di cui ha curato l’organizzazione e prima ancora era stata manager di Lait e docente alla Business School dell’Imperial College di Londra. Prima ancora era stata Senior Advisor della società di public affairs e rapporti istituzionali Reti s.p.a., responsabile della comunicazione digitale di Enel S.p.a., information manager della partnership Euro-Mediterranea della Commissione europea, direttore comunicazione, relazioni istituzionali e relazioni esterne del Programma Mediterraneo del WWF internazionale ed esperta del Comune di Roma per il coordinamento di progetti europei sulla società dell’Informazione.

A lei ora il compito di coordinare le azioni in materia di innovazione per promuovere le tecnologie ICT a supporto della PA e la realizzazione degli obiettivi dell’Agenda digitale italiana, in coerenza con l’Agenda digitale europea. Iniziando dai 4,4 miliardi di euro di gare di competenza dell’Agid e dalle riforme già avviate, come la fatturazione elettronica digitale e il sistema di identità digitale.

“Accogliamo con piacere la notizia – ha commentato Gianni Dominci, direttore generale di FORUM PA – sia perché conosciamo Alessandra Poggiani come manager di due grandi società di gestione dell’ICT quali Lait e Venis e siamo sicuri che per guidare l’informatizzazione nel nostro paese occorrano competenze e doti manageriali avanzate, sia perché non possiamo fare a meno di ricordare l’intervento che proprio Alessandra Poggiani tenne a Smart City Exhibition 2013. In quell’occasione, infatti, presentò i dati dello studio della Commissione Europea secondo cui aumentare la presenza femminile nel settore dell’ICT potrebbe far compiere al PIL dell’Unione un balzo in avanti di almeno 9 miliardi di euro”.

Potrebbero interessarti anche