La Sala della Lupa riapre i battenti: lì nacque la Repubblica italiana

salalupacameradeideputati22Chiusa da 4 anni. La riapertura coincide con l’inaugurazione della mostra “1946. L’anno della svolta”

ROMA – La Sala della Lupa riapre al pubblico. La coincidenza è felice: a 70 anni dal voto popolare che fece dell’Italia una Repubblica, si riaprono le porte della Sala di Palazzo Montecitorio nella quale la Corte suprema di Cassazione proclamò i risultati del Referendum per la scelta tra Monarchia e Repubblica, il 10 giugno del 1946. La Sala della Lupa – così chiamata per la presenza di una grande riproduzione bronzea della Lupa Capitolina – è stata teatro anche di eventi parlamentari che hanno segnato la storia dell’Italia. Quando Palazzo Montecitorio divenne sede della Camera dei deputati, fu luogo di riunioni e, nel 1924, fu una delle sale nelle quali si ritirarono per protesta i deputati aventiniani dopo la scomparsa di Giacomo Matteotti.

La Sala è stata chiusa nel luglio 2012 a causa del distacco di una parte dell’affresco del soffitto (Allegoria di Roma, Ignazio Perricci, 1884). Oltre al ripristino della parte deteriorata degli affreschi, i lavori di restauro hanno restituito la luce ai colori originari e alla doratura delle cornici e delle rosette. Domani, alle 17, la riapertura della Sala della Lupa coinciderà con l’inaugurazione da parte della Presidente della Camera, Laura Boldrini, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, della mostra intitolata: “1946. L’anno della svolta”, allestita in occasione del 70° anniversario della nascita della Repubblica e della prima partecipazione delle donne italiane al voto.

Potrebbero interessarti anche