Agenzia Ice, Michele Scannavini è il nuovo Presidente

ice“La crescita del Made in Italy è un obiettivo affascinante cui mi dedicherò con massimo impegno”.

 

Contro i pronostici che davano Marco Simoni, dello staff economico di Renzi, alla presidenza dell’ICE, dal cilindro del Consiglio dei Ministri è uscito un altro nome: Michele Scannavini.
I nuovi componenti del Consiglio di amministrazione sono stati nominati ieri e sono Giuseppe Mazzarella, Niccolò Ricci, Michele Scannavini e Luigi Pio Scordamaglia. Licia Mattioli, nominata nel 2014, rimane ancora in carica fino al 2018.

Nei prossimi giorni si procederà, quindi, alla nomina del nuovo Presidente Scannavini. Manager internazionale con un passato in gestione di business e responsabilità crescenti in diversi settori industriali –  particolarmente nel settore del lusso – Scannavini ha così commentato: “Sono particolarmente contento e orgoglioso di potere dare un contributo allo sviluppo internazionale delle nostre imprese. La crescita del Made in Italy nel mondo rappresenta un obiettivo affascinante cui mi dedicherò con impegno e grande senso di responsabilità”.

Laureato in Economia alla Bocconi nel 1984, ha svolto la prima fase della sua carriera in ambito marketing e commerciale in aziende come Procter&Gamble, Galbani e Ferrari. In quest’ultima ha ricoperto il ruolo di direttore marketing e commerciale dal 1992 al 1998. Nel 1999 è passato in Fila (abbigliamento sportivo) come Amministratore Delegato. Nel 2002 ha lasciato l’Italia entrando a far parte del management di Coty, leader nel settore dei profumi e cosmetica, con sede a Parigi e New York. Scannavini ha quindi ricoperto il ruolo di Presidente di CotyPrestige, la divisione lusso del gruppo, e successivamente, nel 2012, è stato nominato Ceo di Coty Group. Nel 2013 ha guidato Coty alla quotazione al NYSE. Da ultimo Scannavini è stato business advisor per aziende nel settore moda/lusso e dal 2015 membro del Cda di Tod’sGroup.

Potrebbero interessarti anche