Da Ostia Antica a Ercolano: arrivano altri 9 super-direttori

VilladEsteSLIDERAltri 9 preziosi gioielli del patrimonio culturale italiano avranno i loro direttori. Il piano Franceschini all’azione.

ROMA – Il 27 Maggio 2016, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha indetto una selezione pubblica per il conferimento dell’incarico di direttore dei seguenti musei:

Museo delle Civiltà – Roma;
Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia – Roma;
Museo storico e il Parco del Castello di Miramare – Trieste;
Parco archeologico dei Campi Flegrei – Napoli;
Parco archeologico dell’Appia antica – Roma;
Parco archeologico di Ercolano – Napoli;
Parco archeologico di Ostia antica – Roma;
Villa Adriana e Villa D’Este – Tivoli.

E’ questa la mappa dei nuovi istituti autonomi del secondo step della riforma del Mibact, i cui direttori saranno selezionati entro la fine dell’anno con un bando internazionale online sul sito del ministero.

La selezione verrà effettuata entro il 31/12/2016. Il ministro dei beni culturali Franceschini sottolinea: “Dal giorno del suo annuncio questo nuovo bando internazionale sta attirando l’attenzione di tutta la comunità scientifica mondiale. Entro la fine dell’anno, altri nove gioielli del patrimonio italiano avranno un direttore selezionato tra i massimi esperti in materia di gestione museale. Come l’anno scorso, anche in questo caso, le procedure di selezione saranno molto rigide e rigorose: i nuovi direttori saranno valutati da una commissione composta da esperti di chiara fama e elevato livello scientifico”.

I candidati alla direzione dei nuovi nove istituti autonomi, informano dal ministero di beni culturali e turismo, potranno presentare la domanda sul sito del Ministero, utilizzando il Portale dei Servizi del MiBACT per la registrazione entro le ore 12 GMT del giorno 20 luglio 2016. La procedura si concluderà entro il 31 dicembre 2016.

Il bando, in perfetta sintonia con quello redatto per gli altri direttori manager dei musei italiani, verrà pubblicato anche sull’Economist. Infatti, come già avvenuto per la scorsa selezione di 20 direttori di museo, si prevede un afflusso di domande di esperti da tutto il mondo.
La commissione di valutazione sarà istituita entro il 31 luglio 2016, come prevede il decreto del Ministro. Sarà dunque composta da 5 membri individuati tra esperti di chiara fama nel settore del patrimonio culturale. Apprendiamo, inoltre, che la partecipazione alla commissione è a titolo gratuito, fatta eccezione per il rimborso di spese accuratamente documentate.

Dal bando si apprendono alcune notizie tecniche. L’incarico avrà durata complessiva di 4 anni, con una retribuzione annua lorda pari a 78.000,00 €.

Potrebbero interessarti anche