Roma apre le porte a Cannes

Cannes-a-Roma-dall-8-al-12-giugno_2016Torna l’appuntamento con “Le vie del cinema da Cannes a Roma”. Dall’8 al 12 giugno la Capitale ospiterà la rassegna. 

 

ROMA – Come ogni anno torna l’appuntamento con “Le Vie del Cinema Da Cannes a Roma”, rassegna cinematografica organizzata dall’Anec Lazio, che rientra nel più ampio progetto de “Il Cinema attraverso i Grandi Festival”.

L’iniziativa organizzata da ANEC LAZIO in collaborazione con REGIONE LAZIO e con CITYFEST | FONDAZIONE CINEMA PER ROMA, patrocinata da ROMA CAPITALE, porta dall’8 al 12 giugno nei cinema EDEN, FIAMMA e QUATTRO FONTANE una vetrina di film selezionati al 69° Festival di Cannes dal Concorso, dalla Quinzaine des Réalisateurs, celebre laboratorio di nuovi autori e dalla Semaine de la Critique, tutti rigorosamente in versione originale con sottotitoli in italiano.

La collaborazione con la Regione Lazio e, per il secondo anno consecutivo, con la Fondazione Cinema per Roma, indica il riconoscimento condiviso del valore sociale e culturale di questa iniziativa. Negli anni “Cannes a Roma” ha saputo accrescere l’affetto e l’interesse degli spettatori, divenendo fiore all’occhiello nel panorama degli eventi culturali più attesi nella Capitale.

Inoltre, in via del tutto eccezionale, la rassegna coinvolgerà anche Latina (multisala Oxer), Terracina (multisala Rio) e Trevignano (cinema Palma), estendendo l’offerta culturale oltre i confini di Roma, al territorio regionale.

La rassegna vanta, tra i film in programma, alcuni dei titoli più amati del panorama cinematografico internazionale, già vincitori di premi e riconoscimenti importanti.Ogni proiezione verrà anticipata da un commento di critici cinematrografici d’eccezione.

Ecco alcuni titoli del Concorso: la Palma d’oro I, Daniel Blake di Ken Loach; Juste la fin du monde del giovane Xavier Dolan, vincitore del Grand Prix de la Jury e del Premio Ecumenico; Bacalaureat del rumeno Cristian Mungiu, vincitore ex aequo del Premio per la Regia. Non meno attesi altri titoli come Aquarius del brasiliano Kleber Mendonça Filho, con una magnifica Sonia Braga; Sieranevada di Cristi Puiu ed infine The Salesman, dell’iraniano Asghar Farhadi, che a Cannes ha conquistato il premio per la migliore sceneggiatura e quello per la migliore interpretazione maschile di Shahab Hosseini.

Ricco anche il programma dei titoli provenienti dalla Quinzaine, con Divines della giovane regista franco-marocchina Houda Benyamina, vincitore del premio Camera d’or per il miglior film d’esordio; Dog Eat Dog di Paul Schrader; L’Effet Aquatique film postumo della cineasta franco islandese Solveig Anspach, vincitore del premio SACD ai film in lingua francese. E ancora, il film animato Ma vie de Courgette di Claude Barras; il thriller Mean Dreams del canadese Nathan Morlando e Neruda di Pablo Larraín.

La rassegna continua con Tour de France del regista francese Rachid Djaïdani con Gerard Depardieu; Two Lovers and a Bear del canadese Kim Nguyen; Wolf and Sheep firmato dalla prima regista afghana giunta a Cannes, Sharbhanoo Sadat, vincitore dell’Art Cinema Award e Poesia Sin Fin, l’ultimo film del grande Alejandro Jodorowsky.

Per la Semaine de la critique, infine, l’italiano I giorni felici verranno presto, secondo lungometraggio di Alessandro Comodin.

Il programma completo della manifestazione è disponibile online sul sito dell’Anec Lazio www.aneclazio.it, mentre per tutti gli aggiornamenti durante la rassegna, basta consultare la pagina Facebook dell’evento: Le Vie del cinema da Cannes a Roma.

Potrebbero interessarti anche