Il tennis italiano vola

tennis-racketRisultati straordinari per il settore. Aumentano i tesserati (a fine maggio quota 93.917) e i tornei.

ROMA – Il successo senza eguali per numero di spettatori e incassi degli Internazionali di tennis 2016 è solo uno dei trend positivi della federazione italiana tennis che mai come quest’anno sembra volare così in alto. Un movimento che da dieci anni registra un trend positivo costante di iscritti, ma ora si tratta di un vero boom. Lo dimostra innanzitutto l’analisi del numero dei tesserati agonisti, specchio fedele dell’ottimo stato di salute del movimento: a fine maggio si è toccata quota 93.917 (4,74% in più rispetto all’analogo periodo dello scorso anno). Soprattutto è stato già superato, e siamo solo a metà stagione, di quasi 500 tessere il dato record registrato alla fine del 2015 (93.453). Cifre da primato confermate dall’aumento del numero dei tornei organizzati in Italia: a fine maggio 2015 erano 2.917, attualmente si è già arrivati a quota 3.829 con un incremento del 31,26%.  In forte aumento anche il numero delle partecipazioni ai tornei: si è passati dai 140.082 partecipanti di fine maggio 2015 ai 162.982 dello stesso periodo di quest’anno, con un aumento percentuale del 16,35%. Anche il numero dei tesserati totali (274.809) è già aumentato di quasi 27mila unità rispetto ai primi cinque mesi dello scorso anno (248.071) con un incremento del 10,78%.

Il tennis rafforza dunque la sua posizione di disciplina sportiva cresciuta di più nel nostro Paese negli ultimi 15 anni, dopo un periodo in cui si erano raggiunti i minimi storici (a fine 2001 i tesserati erano 129.797). Per numero di praticanti, il tennis è attualmente il quarto sport d’Italia, che diventa il primo se si prendono in considerazione soltanto le discipline individuali anziché a squadre, come certificato da una ricerca Coni-Istat. Ai primi tre posti ci sono infatti calcio, pallavolo e basket. Il tennis, inoltre, potrebbe presto diventare il terzo sport in assoluto scavalcando la pallacanestro: l’andamento del numero dei tesserati in questi primi sei mesi del 2016 induce a pensare che a dicembre si potrebbe chiudere con la cifra record di 340.000 tesserati (a fine 2015 erano 306.826). Guai tuttavia a sedersi sugli allori.

Nasce da questo imperativo l’ingresso del tennis nelle scuole grazie al progetto “Racchette di Classe”, voluto dalla FIT e dalla Federazione Italiana Badminton, in accordo con Coni e Ministero dell’Istruzione, per avvicinare i bambini di terza, quarta e quinta elementare agli sport di racchetta e più in generale per favorirne lo sviluppo delle abilità motorie. E’ la prima imponente azione concordata con il Ministero: quest’anno sono stati coinvolti per la prima volta quasi 20.000 ragazzi delle scuole elementari. Nel 2017 l’obiettivo è coinvolgerne 100.000.

Potrebbero interessarti anche