La corsa magica: sabato la “CorriRoma”

corriroma300Il più grande fenomeno sportivo globale. 10 km in notturna in cui corrono politici, attori, manager e sacerdoti.

ROMA – Che Roma sia una delle città più belle del mondo non siamo noi a doverlo scrivere.

Il centro storico della Capitale, infatti, è considerato all’unanimità il più affascinante e ricco di storia e arte del mondo. Di giorno c’è il caos: traffico, ambulanti, incidenti, macchine in doppia e tripla fila. Di sera invece è a dir poco magico.

Lo sanno bene i runners, che negli ultimi dieci anni sono diventati il più grande fenomeno sportivo globale. Corrono tutti: dai politici agli attori, dai manager ai sacerdoti. E sempre di più lo fanno le donne, soprattutto nei paesi anglosassoni dove in più di qualche gara sono in numero superiore agli uomini. Anche Roma sta contribuendo a questo boom del running. I parchi sono pieni di corridori e ogni domenica ci sono diverse gare frequentate a volte più dello stadio olimpico (vedi la Maratona di Roma che porta a correre in un giorno quasi 80.000 persone). E sabato 18 si consumerà il matrimonio tra runners e centro storico di Roma. L’occasione è la CorriRoma, una corsa di 10 chilometri in notturna (partenza ore 21), ideata proprio dagli organizzatori della Maratona di Roma per ricordare l’impresa di Abebe Bikila ai Giochi olimpici del 1960. Al via ci saranno più di 4.000 runners, dei quali il 25% donne (oltre 1000).

L’indice di gradimento per questa corsa in notturna, unica nel suo genere, è testimoniato anche dalla provenienza degli iscritti che arrivano da 47 nazioni e da tutte e 20 le regioni italiane. In effetti per chi ama la corsa è impossibile rinunciare a immergersi per un’oretta soli con il proprio respiro, senza l’ombra di una macchina e con le luci fioche del centro storico. Correre in Piazza Venezia, via dei Fori Imperiali con il Colosseo, via di S. Gregorio, Piazza Bocca della Verità, Piazza di Spagna, Piazza della Trinità dei Monti, via Sistina, Piazza Trinità dei Monti, via di Ripetta, Piazza Augusto Imperatore e il resto del centro storico è qualcosa di unico e irripetibile.

Potrebbero interessarti anche