Brexit vince, Gb fuori dall’Ue

Brexit-Farage-2-990x659Per la Brexit hanno votato 17.410.742 elettori mentre per restare nell’Ue i voti sono stati 16.141.241. L’affluenza al referendum fissata al 72,2%. David Cameron, paladino del fronte dei “Remain”, ha annunciato che si dimetterà.

ROMA – Un “Independence day”. È stata definita così, dal leader euroscettico dell’Ukip Nigel Farage, l’uscita dall’Unione Europea della Grand Bretagna. Il referendum sulla Brexit si chiude con il “Leave” che vince con 51,9% a 48,1 , ribaltando il primo sondaggio che dava il fronte del “sì” (Remain) al 52%, e quello del “no” (Leave) al 48%.

Per la Brexit hanno votato 17.410.742 elettori mentre per restare nell’Ue i voti sono stati 16.141.241. L’affluenza al referendum viene fissata al 72,2%. Il primo ministro David Cameron, paladino del fronte dei “Remain”, ha annunciato che si dimetterà, anche se non nell’immediato.

La Boe, la Banca d’Inghilterra annuncia che prenderà tutte le misure necessarie” per assicurare la stabilità finanziaria, dopo la vittoria dei “Leave”. La Borsa di Tokyo intanto ha assorbito gran parte dello sbigottimento degli analisti, man mano che si concretizzava lo scenario della Brexit nel corso della notte in Europa. A poco è servito il dispositivo del `circuit breaker´, applicato dalle autorità di borsa a metà giornata, per tentare di limitare le perdite. L’indice Nikkei ha terminato con un calo del 7,92% lasciando sul terreno 1.286 punti a quota 14.952,02.

Potrebbero interessarti anche