Roma Capitale, lo sport in mano a Frongia

danielefrongiasportpiccola9Laureato in statistica, ricercatore all’Istat, già consigliere del M5S nei 2 anni e mezzo del sindaco Marino.

ROMA – La sindaca di Roma alla fine ha scelto di non consegnare lo sport in mano all’ex campione di rugby Andrea Lo Cicero. Niente meta per il “barone”, dunque, che sarà comunque coinvolto dal nuovo governo della Capitale in qualità di testimonial. Lo sport è stato affidato a Daniele Frongia, il vice sindaco di Roma. Diciamo una scelta simile a quella che fece Veltroni nei suoi due mandati, dove lo sport lo mantenne direttamente lui, affidando poi al “golden boy” Gianni Rivera una delega di rappresentanza.

Ma chi è Frongia? Laureato in statistica, ricercatore all’Istat, già consigliere del M5S nei due anni e mezzo del sindaco Marino, non è digiuno di sport. Da ragazzo ha praticato l’atletica leggera con le Fiamme Gialle e in seguito arti marziali e pallavolo. Ma non lo è nemmeno “politicamente”, perché nella precedente consiliatura era membro della Commissione Sport di Roma Capitale, oltre che presidente della Commissione per la spending review.

Dall’esperienza in quest’ultima commissione ha tratto un libro “E io pago”, presentato due mesi fa, basato su documenti inediti che riportano i costi e le inefficienze della Capitale. Dall’esperienza della prima, invece, ha tratto alcuni dei punti del programma dello sport del M5S per Roma. Ieri, appena insediato, ha già fatto capire sommariamente quali saranno i punti focali sul quale si concentrerà. Nemmeno a dirlo, candidatura olimpica Roma 2024 e Stadio della Roma non sono all’ordine del giorno del suo assessorato ne tanto meno della Giunta Raggi. Il primo punto sul quale interverrà è quello degli impianti sportivi comunali.

L’intenzione, come da programma, è quella di riqualificarli, renderli accessibili a tutti, soprattutto ai disabili, e metterli in rete tra loro. Sul resto, questo è quanto emerso dalle prime dichiarazioni, si vedrà pian piano. Oltre al vice sindaco, comunque, nella commissione sport dovrebbe entrare il consigliere Angelo Diario, appassionato di running e ciclismo, e forse anche Enrico Stefano, al quale non è stato affidato l’assessorato ai trasporti. Stefano è un runner convinto che lo scorso 10 aprile ha corso la Maratona di Roma.

Potrebbero interessarti anche