Sport e solidarietà: a Rebibbia si gioca a Tennis con i big

rebibbiapiccola3Terzo e ultimo appuntamento prima della pausa estiva con il progetto del Coni “Lo sport entra nelle carceri”.

ROMA – Si svolge oggi il terzo e ultimo appuntamento prima della pausa estiva con il progetto del CONI Lazio “Lo sport entra nelle carceri”. Dopo il quadrangolare di calcio svoltosi a maggio e arbitrato dal fischietto internazionale Paolo Valeri e il triangolare di pallavolo andato in scena a fine giugno, oggi è la volta del tennis.

Come sempre, le rappresentative interne di Rebibbia, formate da detenuti allenati di tecnici messi a disposizione gratuitamente dalle Federazioni interessate, affronteranno giocatori e squadre di società capitoline provenienti dall’esterno. Il programma della giornata prevede incontri di doppio di quattro game con coppie formate da giocatori interni, outdoor e miste.

La rappresentativa esterna, composta da cinque giocatori provenienti da due circoli della capitale, è guidata da Flavio Cipolla, vincitore del trofeo ATP di doppio a Istanbul lo scorso maggio e Vincenzo Santopadre, ex componente della squadra azzurra di coppa Davis, da alcuni anni tra i testimonial del progetto “I Giovani incontrano i Campioni” che il CR Lazio porta nelle scuole della regione.

Potrebbero interessarti anche