Barelli-Malagò: la storia infinita… con le ore contate

malagobarellislider45555Sabato prossimo Roma, si svolgerà l’assemblea ordinaria elettiva per il rinnovo delle cariche della Federnuoto.

ROMA – Non sono bastate le 8 medaglie olimpiche (record storico) conquistate dal mondo acquatico azzurro ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro per far siglare la tregua tra il numero uno della Federnuoto, Barelli, e quello del Coni, Malagò.

Non sono bastate nemmeno le dimissioni di Barelli da membro della Giunta Coni (sostituito oggi nella seduta di Giunta dal “petrucciano” Renato Di Rocco, presidente della Federciclismo) e da Presidente federale, presentate il giorno prima della chiusura dell’Olimpiade.

La guerra è sempre aperta e per la resa dei conti è questione di ore. Sabato prossimo, infatti, a Roma, si svolgerà l’assemblea ordinaria elettiva per il rinnovo delle cariche della Federnuoto. Barelli, al timone dal 2001, si presenta nuovamente, anche se da dimissionario. A sfidarlo ci sarà Alessandro Valentini, vice presidente federale in questo quadriennio terminato con l’Olimpiade. Ma visto che di guerra fredda si tratta, oggi la Giunta Coni ha praticamente dichiarato Barelli ineleggibile.

“La Giunta – recita la nota stampa diffusa a fine riunione – ha ascoltato la relazione dell’ufficio legale del Coni che ha relazionato i componenti sulle ultimi sviluppi sulla vicenda relativa alla Federnuoto. La Giunta ha preso atto che, visto il pronunciamento del Tar che ha rinviato la discussione del ricorso all’11 ottobre, non sono eleggibili per l’assemblea del 10 settembre prossimo coloro i quali hanno in essere contenziosi verso il Coni ai sensi dell’art. 25 comma 7 dello statuto della Fin”.

In realtà la decisione era già nell’aria da due settimane, quindi Barelli sapeva e convinto della sua eleggibilità è andato avanti presentando programma e squadra per il prossimo quadriennio. Anche i candidati, tra i quali quello alla presidenza Valentini, hanno presentato un ricorso all’Alta Corte di Giustizia per sancire l’ineleggibilità di Barelli. Ma, salvo colpi di scena, Barelli farà il suo discorso e raccoglierà i voti per essere eletto (o meno).

Potrebbero interessarti anche