Elezioni federali, rugby in rosso e rischia grosso

rugbyslider3

I revisori dei conti non hanno ancora firmato il bilancio consuntivo 2015, causa un passivo di 1 mln di euro.

ROMA – Mentre ci avviamo ad assistere ai Giochi paralimpici che chiudono l’edizione olimpica di Rio de Janeiro, le Federazioni sportive iniziano ad andare in fibrillazione perché alle prese con il rinnovo delle cariche dirigenziali. Ad aprire le danze, stranamente guardando al passato, sarà la Federnuoto che sabato prossimo a Roma vedrà Barelli, in carica dal 2001, sfidare il vice presidente dell’ultimo quadriennio Valentini.

Sarà un’assemblea infuocata per la nota vicenda “Coni vs Fin” di cui abbiamo scritto nei giorni precedenti. Alla fine dell’assemblea, in caso di rielezione di Barelli, si saprà anche se annuncerà la sua candidatura alla guida del Coni. Intenzione più volte manifestata ma poi abbandonata prima di iniziare la corsa. Sabato 17 settembre, invece, sarà la volta della Federazione rugby. Anche qui i problemi non mancano.

Ad oggi i revisori dei conti non hanno ancora firmato il bilancio consuntivo 2015, causa un passivo di 1 milione di euro, e la normativa prevede che in questi casi non si possono indire elezioni e la Federazione va commissariata. C’è tempo fino a giovedì 15 settembre per approvare il bilancio e, visto che 1 milione di euro non si trova per strada, la quadratura del cerchio si troverà grazie alla copertura del patrimonio immomibiliare a garanzia del debito.

Poi però, entro sei mesi dalle elezioni, la Federazione dovrà inviare al Coni una relazione che attesti il rientro alla normalità finanziaria per l’anno successivo. Ora il presidente uscente Alfredo Gavazzi, che si è ricandidato ufficialmente, assicura che sarà tutto a posto. Il suo avversario, che risponde al nome di Marzio Innocenti, ex rugbista e tecnico nonché presidente del Comitato Regionale Veneto, ha depositato solo ieri la sua candidatura. Il giorno prima, ovvero lunedì scorso, cinque deputati del Pd, dei quali quattro veneti, hanno firmato un’interrogazione parlamentare per chiarire la situazione debitoria della Federazione. Sarà solo una coincidenza?

Potrebbero interessarti anche