Il Gruppo Espresso vende il Centro

luigipierangelipiccola55Venduto anche l’altro giornale locale, la Città di Salerno. Comprati dal re delle cliniche private Luigi Pierangeli.

ROMA – Accordo definito. Il Gruppo Espresso ha impiegato poco a piazzare due dei suoi quotidiani del sottogruppo Finegil: il Centro e la Città di Salerno. Il primo, con un bacino di utenza essenzialmente abruzzese, faceva gola a molti imprenditori locali. In lizza c’erano il costruttore Toto (quello di Air One e dei contratti con Alitalia) e, probabilmente, anche Caltagirone. Ma alla fine la partita è stata vinta dal re delle cliniche private abruzzesi Luigi Pierangeli. Con lui ci saranno Cristiano Artoni, presidente della banca di Teramo di credito cooperativo, Alberto Leonardis, imprenditore aquilano che di recente ha lanciato una nuova impresa nella sanità digitale, e Luigi Palmerini.

Pierangeli non è nuovo nel panorama dell’editoria locale essendo anche il patron della televisione locale abruzzese Rete8. L’editore adesso dovrà scegliere due direttori. Uno per Il Centro e un altro per Rete8 a causa della recente scomparsa dello storico direttore Pasquale Pacilio.

La Città di Salerno passa invece al gruppo immobiliare So.Ge.P.Im S.r.l., holding della famiglia Lombardi-Scarlato, con sede legale in Conegliano. I due quotidiani dovranno essere consegnati ai nuovi proprietari entro il prossimo 31 ottobre, una volta esperite le procedure previste dalla legge e dai contratti collettivi. Il Gruppo Espresso, come si legge in una nota, ha inteso ringraziare tutto il personale dei due quotidiani “per il grande impegno di questi anni e augura loro buon lavoro nella certezza che le testate continueranno a rappresentare una voce informativa fondamentale per l’Abruzzo e per la provincia di Salerno”.

I dipendenti tuttavia che non hanno preso proprio bene la cessione, visto che i giornalisti del gruppo Finegil, la società dei quotidiani locali del Gruppo Espresso, hanno proclamato due giorni di sciopero, oggi e domani. Giorni in cui i diciotto quotidiani locali del gruppo editoriale L’Espresso non usciranno in edicola – e i relativi siti internet non saranno aggiornati – fino alle 7 del mattino di venerdì 9.

Potrebbero interessarti anche