Gesuiti a congresso per eleggere il “papa nero”

GesuitiDomenica 2 ottobre avrà inizio la 36esima Congregazione Generale della Compagnia di Gesù

 

CITTA’ DEL VATICANO – Domenica 2 ottobre avrà inizio, con una concelebrazione nella Chiesa del Gesù a Roma, la 36esima Congregazione Generale della Compagnia di Gesù, cioè la più alta istanza dell’ordine dei gesuiti, a cui parteciperanno 215 religiosi, in rappresentanza dell’ordine di tutto il mondo.

L’attuale superiore, lo spagnolo Adolfo Nicolas, ha già annunciato che rassegnerà in questa occasione le sue dimissioni per raggiunti limiti di età (80 anni) in un ruolo che, in realtà, è stato a lungo vitalizio. E’ dunque previsto, salvo che le dimissioni vengano respinte, che nel corso dei lavori della Congregazione nelle settimane che seguiranno, i gesuiti eleggeranno il nuovo superiore dell’ordine fondato nel 1534 da sant’Ignazio di Loyola che, per la prima volta nella storia dell’ordine, esprime anche il Papa, il gesuita Jorge Mario Bergoglio.

Martedì prossimo avrà luogo una conferenza stampa, a mezzogiorno nell’aula della Congregazione, presso la Curia Generalizia della Compagnia di Gesù, per presentare il funzionamento e il senso della congregazione generale.

I relatori della conferenza stampa, tutti gesuiti, saranno: padre Federico Lombardi, ex portavoce vaticano nonché ex provinciale d’Italia ed assistente “ad Providentiam” dell’attuale superiore generale; padre Orlando Torres, rettore del collegio internazionale del Gesù; padre Antonio Moreno, provinciale della Provincia delle Filippine; padre Patrick Mulemi, direttore dell’ufficio Comunicazioni e Pubbliche Relazioni della Compagnia e portavoce della Curia Generalizia.

Potrebbero interessarti anche