Che la Festa (del Cinema) cominci!

Cinema_festDal 13 al 23 ottobre l’XI edizione della Festa del Cinema diffusa in tutta la città

 

ROMA – L’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma si svolgerà dal 13 al 23 ottobre 2016 all’Auditorium Parco della Musica e in altri luoghi della Capitale. La struttura firmata da Renzo Piano sarà il fulcro della manifestazione e ospiterà proiezioni, incontri, eventi, mostre, installazioni, convegni e dibattiti. I 1300 mq del viale che conduce alla Cavea saranno trasformati in uno dei più grandi red carpet al mondo.

Il pubblico avrà a disposizione numerose sale: da quelle presso il Parco della Musica (Sinopoli, Petrassi, Teatro Studio Gianni Borgna, Studio 3, Mazda Cinema Hall, AuditoriumArte) all’Auditorium del MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, dalla Casa del Cinema alla Sala Trevi, dal Carcere di Rebibbia alla Scuola Di Donato, dal Mazda MX-5 Drive-in ai cinema Farnese Persol, The Space Cinema Moderno, Broadway fino al Cineland Ostia. Accanto all’Auditorium sorgerà il Villaggio del Cinema, costituito da padiglioni e stand in acciaio, vetro e legno, appositamente realizzati per la manifestazione e i suoi visitatori. 

La Selezione Ufficiale della Festa del Cinema ospita 44 film, con l’obiettivo di offrire qualità ed eccellenza in tutte le espressioni cinematografiche: nel cinema indipendente, nella produzione di genere, nell’opera di autori affermati, in quella di registi emergenti, nella ricerca e nella sperimentazione, nel cinema di dichiarata vocazione spettacolare, nell’animazione, nella visual art e nei documentari.  Un ruolo importante sarà anche quest’anno svolto dagli Incontri Ravvicinati con autori, attori e protagonisti della cultura italiana e internazionale, dalle retrospettive e dagli omaggi. Accanto alla Festa, come sezione autonoma e parallela, Alice nella città organizzerà, secondo un proprio regolamento, una rassegna di film per ragazzi.

L’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma è prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma. Piera Detassis è il Presidente della Fondazione e del Consiglio di Amministrazione composto da Laura Delli Colli, Lorenzo Tagliavanti, Roberto Cicutto, José R. Dosal. Francesca Via è il Direttore Generale della Fondazione, Antonio Monda il Direttore Artistico della Festa del Cinema, affiancato da un comitato di selezione coordinato da Mario Sesti e composto da Richard Peña, Giovanna Fulvi, Alberto Crespi, Francesco Zippel, Valerio Carocci.  

La manifestazione è promossa da Roma Capitale, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma, Regione Lazio, Fondazione Musica per Roma, Istituto Luce Cinecittà (in rappresentanza del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo). Il Main Partner è BNL Gruppo BNP Paribas. 

Anche quest’anno accanto alla Festa ci sarà il Mercato internazionale Audiovisivo (MIA). Ente attuatore di MIA è la Fondazione Cinema per Roma. Le associazioni 100 Autori, ANICA, APT, Cartoon it, Italian Film Commissions, UNEFA contribuiscono a trasferire all’interno del mercato le esigenze e il knowledge sul mercato internazionale affinché MIA possa essere uno strumento flessibile ed efficace e rispondere ai bisogni attuali dell’industria italiana. 

Nel presentare stamattina la Festa, la presidente Piera Detassis ha esordito con l’immagine della giornata di apertura che evoca lo spirito della manifestazione. “Immaginate la giornata di apertura: l’Incontro Ravvicinato con l’icona Tom Hanks, premio alla carriera di questa edizione, guidato dal piglio internazionale del nostro direttore artistico Antonio Monda. A seguire il film di cui tutti parlano, Moonlight, e più tardi in serata, l’evento attesissimo “Animali fantastici e dove trovarli” in streaming e contemporanea mondiale per i giovani fan, mentre le scolaresche di Alice nella città, sezione autonoma e parallela, già invadono la cavea dal pomeriggio. Questo è il modello Festa di Roma su cui tanti ancora si interrogano: la passione di mescolare le carte e i generi, di confondere il calore del rapporto diretto con i protagonisti e l’eleganza della ricerca e della memoria, l’energia teen e l’attenzione al Mercato Internazionale, il MIA, che dal 20 ottobre, sotto la direzione di Lucia Milazzotto, mette a confronto venditori e distributori internazionali.

Su tutto, lo spirito vero che ci guida, l’attenzione al coinvolgimento e alla formazione del pubblico, punto di riferimento e di arrivo di tutto il nostro impegno”.
Antonio Monda, direttore artistico della Festa del Cinema, ha detto che “anche quest’anno le due parole chiave alle quali ci siamo attenuti sono state qualità e varietà, dal momento che i risultati dello scorso anno, e l’ottimo riscontro sulla stampa, hanno reso superata la terza, usata come punto cardinale nel 2015: discontinuità. 

“Questa edizione – ha proseguito Monda – vedrà una diffusione più ampia e significativa del programma all’interno della città, e, parallelamente alla consueta programmazione negli spazi dell’Auditorium Parco della Musica, del MAXXI e della Casa del Cinema, ci saranno due iniziative che ho fortemente voluto per sottolineare l’idea di festa: una rassegna sul tema dell’emigrazione all’interno della Scuola Di Donato, e un Drive-in, realizzato all’EUR, nel quale saranno programmati film di alta spettacolarità.

“La volontà di rendere partecipe l’intera città di Roma, con ulteriori eventi quali la proiezione di Vacanze Romane a Trinità dei Monti, è andata di pari passo con la scelta di una proposta di eleganza e internazionalità, altri elementi fondanti della mia idea di Festa: è questo il senso dell’immagine simbolo di quest’anno, che vede danzare Gene Kelly insieme a Cyd Charisse. Si tratta di una foto di scena di Singin’ in the Rain, film raffinato quanto popolare.

Potrebbero interessarti anche