Enac, crescono il traffico e gli investimenti

Aereo-atterraggioTutti dati positivi quelli esposti dai vertici dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, riguardo alla stagione estiva 2016

 

ROMA – Per quanto riguarda i contratti di programma stipulati con i concessionari degli scali nazionali ad oggi risultano esaminati e approvati la quasi totalità dei piani di intervento. Nel prossimo quinquennio è prevista la realizzazione di opere sugli aeroporti con un investimento complessivo stimato in circa 4 miliardi di euro.

In merito alla situazione dei principali sistemi italiani di Roma e Milano e dello scalo di Venezia, si riporta una tabella che riassume gli investimenti previsti per il prossimo quinquennio, la previsione degli investimenti nel 2016 e il consuntivo aggiornato a giugno 2016 degli investimenti effettivamente realizzati. I contratti di programma per gli aeroporti minori, invece, svilupperanno investimenti per oltre 1 miliardo e 300 milioni nel periodo regolatorio di riferimento.

Enac_tabella

Dopo gli interventi del presidente Vito Riggio e del direttore generale Alessio Quaranta, i lavori sono proseguiti con la presentazione del direttore sviluppo gestione aeroporti, Giuseppina Lacriola, che ha illustrato la sintesi del monitoraggio sui dati dell’estate da cui emerge che il bilancio della stagione estiva 2016 si può considerare positivo sotto diversi aspetti, per la conferma del trend di crescita dei passeggeri trasportati; per i disagi/disservizi fisiologici e contenuti; per la sostanziale tenuta dell’intero sistema in termini di qualità dei servizi resi agli utenti.

Secondo i primi dati risulta che i passeggeri transitati negli aeroporti italiani da gennaio ad  agosto sono stati 110.828.632 (+ 4,3% su analogo periodo anno precedente). In base a tali dati si può affermare che l’incremento del traffico è stato registrato in tutti i settori (nazionale, internazionale e UE); che la maggior incidenza sulla variazione percentuale è principalmente data dal traffico low cost (nazionale e UE).

Dal momento che l’ENAC è responsabile della corretta applicazione dei Regolamenti comunitari relativi alle tutele previste in caso di disservizi nel trasporto aereo e ai diritti dei passeggeri a mobilità ridotta, l’Ente ha comunicato che nel periodo maggio – settembre 2016  ha ricevuto un totale di 1.509 segnalazioni relative alla violazione del Regolamento 261/2004, di cui:

537 per cancellazione del volo (755 nello stesso periodo 2015)

69 per negato imbarco (135 nel 2015)
20 per mancata informazione sui diritti (49 nel 2015)
883 per ritardo del volo (1.629 nel 2015).
Il totale dei reclami ricevuti dall’ENAC nel 2015 è stato 6.009. Quest’anno dal 1° gennaio al 22 settembre 2016 è di 3.088.

Potrebbero interessarti anche