Un tranquillo weekend di reati

spaccioarchiviopiccola9I bollettini di Carabinieri e Polizia raccontano ogni settimana il bilancio di contrasto alla delinquenza

 

ROMA – Nel fine settimana, i Carabinieri del Comando Provinciale hanno predisposto mirati servizi di controllo per contrastare fenomeni di illegalità nei luoghi della “movida” romana. Il bilancio dell’attività è di 12 persone arrestate per detenzione e spaccio di stupefacenti e altre 14 denunciate a piede libero a vario titolo.

Sul fronte del contrasto all’abusivismo, a Ponte Milvio, i Carabinieri hanno sorpreso e denunciato 7 persone – tre di nazionalità bengalese, di 29, 38 e 54 anni, due di nazionalità egiziana, di 24 e 57 anni e due romani di 28 e 36 anni – mentre esercitavano l’attività abusiva di parcheggiatori.

Nell’ambito dei medesimi controlli, i Carabinieri hanno anche denunciato otto giovani per guida in stato di ebrezza, e segnalato altri quali assuntori di droghe, sequestrando numerose dosi di hashish e marijuana.

Partendo dai controlli nei luoghi della movida, i Carabinieri hanno eseguito mirati blitz antidroga in varie zone della Capitale che hanno consentito di arrestare 12 persone per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

In zona Madonna del Riposo, nell’ambito degli stessi controlli, i Carabinieri hanno eseguito un controllo agli avventori di una sala giochi di Circonvallazione Cornelia che ha portato all’arresto di un 23enne peruviano, segnalato dai cani delle Unità Cinofile, e trovato in possesso di numerose dosi di marijuana.

Sempre in Circonvallazione Cornelia, i Carabinieri hanno arrestato un 19enne albanese colto in flagranza mentre cedeva dosi di cocaina ad un tossicodipendente della zona. 

A San Lorenzo, i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo hanno arrestato un 29enne del Marocco, senza fissa dimora e con precedenti, notato aggirarsi con fare sospetto nei pressi dei locali, tra giovani e turisti. I Carabinieri lo hanno fermato per un controllo, rinvenendo in suo possesso numerose dosi di hashish, pronte alla vendita e banconote di vario taglio, provento dell’attività illecita.

Invece, i Carabinieri della Stazione Roma Aventino hanno arrestato due cittadini algerini di 24 e 28 anni, senza fissa dimora e già noti alle forze dell’ordine, sorpresi in via Zabaglia, subito dopo aver forzato la portiera lato guida di un’autovettura in sosta, tentando di rubare all’interno.

Incontrava i clienti alla fermata dell’autobus e, una volta salito a bordo dei mezzi pubblici, cedeva la dose di eroina in cambio dei soldi. Era questo il singolare metodo di spaccio utilizzato da un 30enne del Gambia, scoperto e arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Tuscolana.

Passiamo alla Polizia di Stato. Il lavoro svolto dalle donne e dagli uomini della PS che nella capitale si occupano del controllo del territorio, ha portato nel week end all’arresto di 21 persone.  

Due gli episodi di rapina; il primo nella zona di Porta Maggiore, dove gli equipaggi del Reparto Volanti e del commissariato di zona, intervenuti per quella che sembrava una lite, hanno arrestato un marocchino di 47 anni che, con un coltello, aveva ferito lievemente un coetaneo per derubarlo del  portafoglio. Sul ponte Duca D’Aosta, invece, 3 egiziani sono finiti in manette per aver picchiato e rapinato del cellulare un ragazzo rumeno.

Furto, invece, è il reato di cui dovranno rispondere, in relazione a due diversi episodi, un marocchino di 43 anni ed un algerino di 36. Il primo è stato sorpreso dagli agenti del commissariato Colombo mentre rubava all’interno di un’auto parcheggiata mentre l’altro è stato fermato da una pattuglia del commissariato Esquilino dopo aver rubato la borsa ad una coppia di turisti.

3 arresti per spaccio nella sola via Camassei, a Tor Bella Monaca. Nel primo evento sono stati arrestati due ragazzi di 24 e 21 anni, uno di origini albanesi l’altro italiano, sorpresi a vendere cocaina ed eroina nell’androne di un palazzo. Nel secondo evento ad essere fermato è stato un algerino di 33 anni.

Nella zona di san Basilio un cittadino del Gambia è stato sorpreso mentre vendeva una dose di eroina ad una ventenne in via Fosso dell’Osa.

Nei pressi di piazza Vittorio gli agenti del commissariato Viminale, dopo aver documentato lo scambio droga/soldi, hanno arrestato un gambiano che vendeva piccole dosi di marijuana.  Lo stesso tipo di stupefacente che ha portato davanti al giudice due ragazzi che spacciavano ai turisti tra piazza Trilussa e ponte Sisto. A fermarli gli agenti del commissariato Trastevere.

E’ stato invece fermato, controllato ed arrestato dalle volanti un cittadino moldavo di 30 anni con un mandato di cattura internazionale per una pena da scontare di otto anni per il reato di truffa.

Un giovane nigeriano di 27 anni è stato arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi della stazione Termini.

Bilancio di ladri, spacciatori e delinquenti arrestati nell’ultimo tranquillo weekend romano (oltre ovviamente a quelli che sono riusciti a farla franca, che sono molti di più), molti di loro già noti alle forze dell’ordine, divisi per paese di origine: Bangladesh 3, Egitto 5, Perù 1, Albania 2, Marocco 3, Algeria 4, Gambia 3, Moldavia 1, Nigeria 1.

Potrebbero interessarti anche