Al via il rush finale per lo Stadio della Roma

Stadio_Roma_sliderInsediata la Conferenza dei servizi. I lavori dovranno concludersi il 1° febbraio

 

ROMA – Si è aperta ufficialmente oggi la Conferenza di servizi sullo Stadio della Roma. Il Presidente della conferenza è Manuela Manetti, direttore regionale Territorio, urbanistica e mobilità.

I lavori sono cominciati con la verifica della regolarità della seduta di insediamento della Conferenza prendendo atto della presenza dei responsabili unici delle amministrazioni che partecipano. Nello specifico sono: Demetrio Carini per la Regione Lazio, Carlo Notarmuzzi per la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Vittoria Crisostomi per Roma Capitale e Massimo Piacenza per la Città Metropolitana.

Successivamente è stata data lettura integrale del regolamento per il buon funzionamento e andamento della conferenza dei servizi chiedendo agli enti interessati le eventuali modifiche da apportare. I responsabili unici si sono pronunciati tutti favorevolmente al regolamento letto dalla presidente Manetti.

In seguito si è analizzato il cronoprogramma della conferenza ricordando che i lavori dovranno terminare il 1 febbraio 2017. Le riunioni, concordemente con tutti gli enti presenti, si svolgeranno nel mese di novembre tutti i giovedì e, in quella prevista per il 10 novembre, si affronteranno i temi relativi alla mobilità, infrastrutture e sottoservizi. Le successive riunioni avranno cadenza settimanale fino al termine della conferenza stessa, salvo diversa disposizione.

Le procedure Urbanistiche, di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) e di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) per lo stadio, continueranno il loro iter e dovranno terminare il 1 febbraio, data in cui la conferenza fornirà il parere finale sul progetto.

Infine si è stabilito, su richiesta della Regione Lazio, che associazioni e comitati di cittadini potranno partecipare alle sedute della conferenza come uditori e successivamente produrre le loro osservazioni al progetto.

Potrebbero interessarti anche