Arriva l’avv. Giglio alla guida dell’Ama

Ama_sliderScelta dagli assessori Muraro e Colomban, prende il posto di Solidoro dimessosi dopo l’uscita di Minenna

 

ROMA – La prevista seduta della commissione capitolina Ambiente è slittata a domani, ma nel frattempo è arrivata la conferma del nome del nuovo capo dell’Ama, la municipalizzata dei servizi ambientali di Roma. E’ l’avvocatessa Antonella Giglio che sarà nominata amministratrice unica di Ama, secondo quanto emerso ieri da una riunione tra gli assessori all’Ambiente Paola Muraro e quello alle Partecipate Massimo Colomban.

La seduta della commissione era stata rinviata perché Muraro, fuori Roma per impegni, voleva dare personalmente l’annuncio alla sindaca di Roma Virginia Raggi appena rientrata dal viaggio della Memoria a Cracovia solo nella serata di ieri.

Giglio va a ricoprire il ruolo assegnato dall’ex assessore alle Partecipate Marcello Minenna a Alessandro Solidoro, che preferì lasciare l’incarico quando il suo mentore rassegnò le dimissioni dalla Giunta del M5S.

Antonella Giglio, 58 anni, amministrativista, è milanese, laureata in Giurisprudenza alla Cattolica di Milano, ma lavora da anni nella Capitale. Ha fondato lo studio legale Themis, con sede in via Gramsci 14, insieme ad altri due colleghi, Angela Vecchione e Domenico Siciliano.

Il nome della Giglio è stato individuato tra circa 30 candidati dagli assessori capitolini ad Ambiente, Paola Muraro, e Partecipate, Massimo Colomban.

Potrebbero interessarti anche