Atlantia riorganizza le sue partecipazioni

Autostrade_slider

Aeroporti di Roma confluisce in una specifica area di business insieme all’Aeroporto della Costa Azzurra

 

ROMA – Via libera del cda di Atlantia al piano di riorganizzazione del gruppo. Lo comunica la società, sottolineando che il consiglio di amministrazione ha approvato le operazioni di acquisto infragruppo della partecipazione in Telepass e in Stalexport Autostrady. A completamento dell’operazione Atlantia verrà a detenere direttamente il 100% di Telepass a seguito dell’acquisizione della quota di Autostrade per l’Italia pari al 96,15% e della restante quota del 3,85% da Autostrade Tech. Il 61,2% di Stalexport Autostrady attualmente in Autostrade per l’Italia viene acquisito da Atlantia. 

Il cda di Autostrade per l’Italia, inoltre, ha proposto a una convocanda assemblea la distribuzione di un dividendo straordinario in natura ad Atlantia mediante assegnazione delle partecipazioni attualmente detenute da Autostrade per l’Italia in Autostrade dell’Atlantico (holding delle attività autostradali in Cile e Brasile ed Etc negli Stati Uniti) e Autostrade Indian Infrastructure Development Private Limited. 

Al termine della riorganizzazione il gruppo Atlantia sarà articolato in quattro principali piattaforme industriali in altrettante aree di business: ‘Autostrade italiane’, con Autostrade per l’Italia che svolgerà il ruolo di capogruppo operativa e continuerà a detenere le partecipazioni di controllo nelle altre società autostradali italiane del gruppo; ‘Autostrade estere’, che oggi include le partecipazioni in Grupo Costanera e Los Lagos in Cile, Atlantia Bertin Concessoes in Brasile, Stalexport in Polonia, Pune Solapur e Autostrade Indian Infrastructure Development in India; ‘Aeroporti’, con Aeroporti di Roma e Aeroports de la Cote d’Azur; ‘Altri business’, che include Pavimental, Spea Engineering, Telepass e Etc”.

Potrebbero interessarti anche