Al via il campionato italiano di cortometraggi

Le migliori opere italiane degli ultimi anni. La figura di Angelo Lombardi nel documentario L’amico degli animali

ROMA – Sabato 4 marzo, alle ore 18, prenderà ufficialmente il via Shortsleague 2017 (chissà perché il titolo in inglese! ndr), il primo campionato di cortometraggi organizzato da Roma Creative Contest (festival internazionale di cortometraggi che ha come presidente onorario Giuseppe Tornatore) in collaborazione con Fondazione Cinema per Roma | CityFest e Museo nazionale delle arti del XXI secolo, all’interno di Cinema al MAXXI.

Shortsleague vede protagonisti i cortometraggi italiani più belli delle ultime stagioni, reduci da festival e premi autorevoli. Ogni sabato, per tre settimane, il pubblico potrà eleggere il miglior corto della giornata: le tre opere più votate si sfideranno nella finalissima del 25 marzo, in cui sarà decretato il vincitore, tra i diciannove corti in gara, e verrà assegnato il premio Shortsleague 2017. Inoltre, i tre finalisti saranno distribuiti in sala a Roma, da Filmauro, nel circuito My Cityplex. Al termine delle proiezioni e delle votazioni, il pubblico assisterà inoltre agli incontri tra gli autori e registi delle opere in concorso e il curatore di Cinema al MAXXI, Mario Sesti.

Tra i cortometraggi in gara nella prima giornata: Oggi gira così di Sydney Sibilia (attualmente in sala con il film Smetto Quando Voglio – Masterclass); Food For Thought di Davide Gentile, premiato nell’ultima edizione del Roma Creative Contest; Sotto casa di Alessio Lauria con Riccardo De Filippis (tra i protagonisti di Romanzo Criminale – La serie); Un uccello molto serio realizzato dall’attrice tre volte candidata ai David, Lorenza Indovina; Il respiro dell’arco di Enrico Maria Artale presentato al Festival di Locarno, vincitore del Nastro d’argento al miglior cortometraggio; Varicella di Fulvio Risuleo, vincitore della Settimana Internazionale della Critica del Festival di Cannes 2015.

Domenica 5 marzo, alle ore 17, Cinema al MAXXI ospiterà il primo dei tre appuntamenti pensati per celebrare il genere documentaristico, in grado di formare nuovi talenti, spesso più di quanto accada nel cinema tradizionale. In collaborazione con Istituto Luce Cinecittà, sarà presentato L’amico degli animali di Fabrizio Laurenti, dedicato a una icona della tv di stato, Angelo Lombardi. Considerato il primo divulgatore scientifico sul piccolo schermo in Italia, Lombardi ha diretto, dal 1956, il celebre programma “L’amico degli animali”: con il suo aiutante ascaro Endalù, incantavano i telespettatori maneggiando serpenti velenosi e animali esotici. Il documentario ricostruisce carattere e retroscena di una figura che, all’epoca, raggiunse grande notorietà.

Potrebbero interessarti anche