Il “giallo” del direttore di Ostia Antica

Ostia_anticaRevocata la nomina dell’architetto Delussu. Ipotesi sui motivi del provvedimento. Al suo posto Barbera

 

ROMA – La nomina di Fabrizio Delussu come dg del Parco archeologico di Ostia Antica, prima sospesa dal Ministero dei beni culturali, è saltata definitivamente. La nota ministeriale che accompagna la decisione è laconica: “Informazioni ed elementi pervenuti all’amministrazione successivamente alla conclusione della procedura di selezione hanno fatto venir meno i presupposti per la nomina dell’archeologo Fabrizio Delussu alla direzione del Parco archeologico di Ostia Antica”.

Dal Ministero non si riesce a sapere niente altro sulle motivazioni del provvedimento che giunge dopo alcune contestazioni apparse all’indomani dei risultati della selezione. Anche l’interessato – che Romacapitale.net come altri ha tentato di raggiungere – è abbottonatissimo: declina ogni commento e si dice “vittima” in questa vicenda, rinviando il chiarimento al comunicato che sta preparando con i suoi legali. Secondo Il Messaggero, che era già intervenuto all’indomani della nomina di Delussu, “l’incarico sarebbe saltato a causa di un’inchiesta sul traffico di reperti”.

Al suo posto è stata avviata la nomina di Mariarosaria Barbera, dirigente Mibact, arrivata seconda nella terna selezionata dalla Commissione di valutazione. Classe 1955, archeologa, Barbera è stata a capo della Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma. In passato, tra gli altri numerosi incarichi è stata soprintendente per i beni archeologici della Sardegna e poi Soprintendente in Toscana, dove ha riavviato, tra l’altro i lavori per il Museo delle Navi di Pisa.

Potrebbero interessarti anche