Le leghe del calcio senza governo

In lizza l’avvocato Corradino e Claudio Lotito

ROMA – Dopo le dimissioni di Andrea Abodi da presidente della Lega di Serie B, avvenute per presentarsi alla guida della Federcalcio (impresa non riuscita, ma a breve Abodi sarà nominato presidente del Credito Sportivo), domani potrebbe essere il giorno dell’elezione del nuovo numero uno della serie cadetta.

Si raduna infatti nuovamente l’assemblea dei 22 presidenti dei club di B che, forse avranno l’ultima possibilità per eleggere il presidente. Questo perché venerdì si riunisce il consiglio federale della Federcalcio che, in caso di mancata elezione, potrebbe dare ai presidenti un ultimatum di qualche settimana per poi passare eventualmente al commissariamento, come già accaduto per la Lega Serie A.

Domani, dunque, il penalista Corradino, reggente della Lega dopo la fuoriuscita di Abodi, e Claudio Lotito, presidente della Lazio e comproprietario della Salernitana, si confronteranno per riuscire a trovare i 12 voti necessari per essere eletti. Non tira un’aria serena però tra i club, ossia ad oggi non è per nulla certo che uno dei due abbia la maggioranza, quindi non c’è nulla di scontato  per l’incontro di domani.

Potrebbero interessarti anche