Scommesse: nel 2016 dal calcio 132,5 milioni di euro all’erario

La serie A vale il 16.6% del totale

ROMA – Nel 2016 le scommesse calcistiche hanno garantito un gettito erariale da “132,5 milioni di euro, la raccolta complessiva ha sfiorato del corso dell’anno 8.3 miliardi di euro (le scommesse di calcio da sole incidono per il 73,3% della raccolta totale, dato record negli ultimi 9 anni)”. Questo è quanto emerge dal Report di Calcio 2017, presentato ieri a Roma dalla Figc, Agenzia di Ricerche e Legislazione (Arel) e Pwc.

Analizzando i dati per categoria di manifestazioni (al netto di modalità di scommesse in modalità betting exchange) si evidenzia come la Serie A, che incide per il 16,6% del totale, abbia generato nel 2016 oltre 902 milioni di raccolta, equivalenti a un gettito erariale di 21,8 milioni. Segue la Serie B, che produce 342,6 milioni di raccolta e 8.2 milioni nelle casse dello Stato; terza la Uefa Champions League (311 milioni di raccolta e 7.5 all’erario) e al quarto posto la Premier League, 270,4 milioni di euro di raccolta e 6,5 all’erario.

“Il calcio contribuisce al Pil nazionale e alle casse dello Stato, è bene ricordare questo contributo”, ha dichiarato Enrico Letta, presidente dell’Arel, in seguito alla presentazione del report. “Trasparenza e rispetto delle regole rendono più forte e competitivo il settore”, ha concluso.

Potrebbero interessarti anche