Record di auto Euro 0 circolanti in Italia, quasi 5 milioni

A Roma la maglia nera delle città italiane

ROMA – Il 5 giugno verrà celebrata la giornata mondiale dell’ambiente ma, almeno in Italia, sono ancora troppe le auto inquinanti in circolazione. Nonostante non siano più prodotte dal 1992, le automobili Euro 0 che ancora viaggiano sulle strade italiane sono circa 4,5 milioni, ovvero circa l’11,65% del parco auto italiano. Non auto storiche, bensì semplicemente auto vecchie ed inquinanti; quelle storiche sono appena più di 800.000 secondo l’indagine del sito che si occupa di assicurazioni RC Facile.it.

Guardando ai dati, a livello provinciale è Roma l’area in cui circolano il maggior numero di veicoli inquinanti (sono 345.000 le Euro 0 all’ombra del Colosseo), seguita da Napoli (313.000) e, a distanza, Milano (197.000). In termini percentuali, la provincia col parco auto più inquinante è invece Napoli che con il 17,99% precede Vibo Valentia, seconda (17,90%) davanti ad un’altra calabrese, Reggio Calabria, che si ferma al 17,88%.
Spostando l’indagine a livello regionale, il maggior numero di veicoli Euro 0 si trova in Lombardia, dove quelli immatricolati sono ben 591.000; alle spalle della Lombardia si trova la Campania con 556.000 automobili iscritte in questa categoria e, al terzo posto, la Sicilia, dove i veicoli Euro 0 sono circa 482.000.

Quali sono invece le aree più virtuose? Osservando la classifica dal senso opposto si scopre come la regione in cui circolano, in termini percentuali, il minor numero di veicoli Euro 0 sia il Piemonte (8,8%) e, a seguire, il Veneto (8,9%); su base provinciale la palma del migliore va a Belluno (8%) che precede Torino (8,18%).

A rientrare nel gruppo delle Euro 0 sono tutti i veicoli a benzina senza catalizzatore e non “eco-diesel”, perlopiù immatricolati prima del 31 dicembre 1992. Si tratta di veicoli altamente inquinanti ed obsoleti, talvolta acquistati perché economici ma il cui impatto ambientale risulta molto elevato, il che ne impedisce spesso la circolazione nelle città anche a prescindere dai blocchi del traffico.

I veicoli Euro 0 diventeranno ufficialmente fuorilegge a partire dal gennaio 2019, ma soltanto se dotati di motore M2 o M3 alimentati a benzina o gasolio.

Potrebbero interessarti anche