Elezioni federali: il Pentathlon sceglie Magini

Valter Magini torna a guidare la Federazione Italiana Pentathlon Moderno

ROMA – Pentathlon Moderno e Canoa, due Federazioni con un destino incrociato che dopo l’elezione del presidente del Coni sono state rimandate al voto.

La prima, perché il presidente eletto il 6 novembre 2016 era stato sfiduciato dal suo Consiglio Federale. La seconda, perché lo sfidante perdente Antonio Rossi ha vinto il ricorso contro il rieletto Luciano Buonfiglio. L’incrocio, però, non si limita a questo.

Nel 2013, Buonfiglio, allora in carica alla canoa e vice presidente del Coni, venne nominato Commissario del pentathlon. Quando mandò il corpo elettorale alle urne, vinse Valter Magini, professore dell’Università di Roma Foro Italico. Bene. Magini guidò la federazione sino al novembre 2016, quando perse la sfida elettorale con Fabrizio Bittner. E ieri, Magini, si è ripresentato per la carica presidenziale, vincendo con il 51,3% dei voti contro lo sfidante Camillo Franchi Scarselli. Dunque l’intreccio tra i due personaggi si è risolto, per ora, con la vittoria di Magini.

Ora invece toccherà a Buonfiglio, che dovrebbe ricandidarsi per le elezioni che il Commissario della Federcanoa, Alberto Miglietta, indirà a stretto giro di posta. Se dovesse farcela, il filo rosso che lega i due presidenti sarà ricucito.

di Federico Pasquali

Potrebbero interessarti anche