I dialoghi su Roma di Moby Dick

L’iniziativa di Laterza, di Repubblica e dell’hub culturale della Regione Lazio. Prossimo appuntamento il 5 luglio

ROMA – Ormai da qualche anno, Roma appare sulle cronache nazionali in chiave quasi sempre negativa: criminalità organizzata, corruzione e mala gestione pubblica, sporcizia e incuria del suo patrimonio artistico…la capitale sembra vivere una continua e irreparabile ‘emergenza’.

Il panorama capitolino è reso ancor più difficile dalla frantumazione sociale e urbanistica e dallo sfilacciamento del suo ceto dirigente. Troppo pochi sono i luoghi in cui informarsi e ragionare sulla città. Prevalgono toni gridati e speculazioni di parte, spesso nella diffusa disinformazione.

‘Anticorpi’ è una iniziativa degli Editori Laterza e di Repubblica insieme al centro Moby Dick, hub culturale della Regione Lazio, per discutere di Roma in modo serio e documentato, analizzando i problemi e mettendo in rilievo le proposte e le tante attività che pure caratterizzano positivamente la città.

Ogni primo mercoledì del mese si affronta un tema essenziale della vita cittadina (e non solo) a partire da una vicenda di cronaca e con l’ausilio di esperti e protagonisti nei vari settori. Si è parlato e si parlerà di cultura e di sicurezza, di salute, di immigrazione e di economia, di periferie e centro storico e… ancora d’altro. L’obiettivo è quello di ascoltare i suggerimenti e di coinvolgere nella discussione le tante istituzioni e associazioni che operano nella città, spesso scollegate tra loro.

Il prossimo appuntamento è fissato per mercoledì 5 luglio a Moby Dick, in via Edgardo Ferrati 3 (vicino al teatro Palladium) per parlare di welfare e sanità a Roma. Argomenti di grande importanza per i cittadini che fanno i conti con i progressi raggiunti e le difficoltà che permangono.

In continuità con i primi due incontri che si sono tenuti il primo mercoledì dei mesi di maggio e giugno, Laterza, la Repubblica e Moby Dick, hub culturale della Regione Lazio, propongono di discutere dei temi del welfare e della salute nella nostra città.
Si partirà, come sempre, da un caso di cronaca che illustrerà la situazione dei pronto soccorso per affrontare, poi, le problematiche legate alle strutture territoriali. In particolare sarà interessante vedere come sono chiamati in causa i medici di base che attualmente gestiscono anche 28 ambulatori distribuiti sul territorio regionale attivi per tutto l’anno in tutti i giorni festivi. Saranno valutate insieme le iniziative che possano avere un efficacia nel ridurre le disuguaglianze nell’accesso alla sanità pubblica.

Insomma, nonostante l’impegno per uscire da una gestione commissariale originata dall’enorme buco di circa 10 miliardi di euro ereditato dal passato e nonostante le innovazioni legate alla salute della donna e all’eliminazione del ticket regionale, i problemi non mancano.

Aprirà l’incontro la giornalista di Repubblica Daniela Minerva. Seguiranno gli interventi di Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e Alessio D’Amato, responsabile della Cabina di Regia della Sanità della Regione Lazio.

Giuseppe Laterza
Stefano Costantini
Gioacchino De Chirico

Potrebbero interessarti anche