Turismo, Roma mantiene il primato

Il turismo cresce solo nel Centro-Nord, in cui domina la Capitale. Italia si posiziona al quinto posto per capacità attrattiva.

ROMA – Il turismo cresce, ma non dappertutto. A spiccare sono le città d’arte del Centro-Nord, in cui Roma continua a fare da traino rispetto alle altre destinazioni, seguita da Milano che si conferma da anni in crescita e che ha ricevuto grazie a Expo una spinta importante, e la costa adriatica veneta e romagnola. Questo è quanto emerge dal “Rapporto sul Turismo 2017” realizzato da UniCredit in collaborazione con il Touring Club Italiano.

D’altronde negli scorsi giorni anche la Soprintendenza speciale per Roma aveva anticipato un primo bilancio di gennaio-giugno 2017, secondo cui il circuito Colosseo-Foro Romano-Palatino avrebbe totalizzato un incremento del 6% di visitatori rispetto alla scorso semestre, e potrebbe raggiungere il record di 7 milioni di presenze entro la fine del secondo semestre.

Italia, quinta per capacità attrattiva. Nonostante sia ancora oggi spesso sottovalutato, il turismo risulta essere un driver decisivo per il nostro Paese. L’Italia è una delle mete più desiderate nell’immaginario collettivo di tanti stranieri e ciò ha una ricaduta economica considerevole: nella classifica dell’Organizzazione Mondiale del Turismo siamo quinti per capacità attrattiva con 50,7 milioni di arrivi internazionali e i dati 2016 del World Travel and Tourism Council certificano che la nostra industria turistica vale 70,2 miliardi di euro (ovvero il 4,2% del Pil) che salgono a 172,8 miliardi di euro (il 10,3% del Pil), se si aggiunge anche tutto l`indotto. Dal punto di vista occupazionale sono circa 2,7 milioni, infatti, i lavoratori nel settore.

“Le previsioni restano positive anche per i prossimi anni con prospettive di espansione nel medio termine – dichiara Giovanni Ronca, Co-Responsabile delle attività di commercial banking per l’Italia di UniCredit – UniCredit, anche attraverso il progetto ‘UniCredit4 Tourism’ partito ad aprile 2015, rinnova e rafforza il proprio impegno a supportare l`industria turistica italiana, volàno di sviluppo per l`economia nazionale. Ad oggi, all’interno del progetto, abbiamo già erogato oltre 1,3 miliardi di euro al settore turistico e acquisito circa 13.000 nuovi clienti”.

“Il turismo in Italia sta vivendo un momento felice: stiamo raccogliendo i risultati della visibilità internazionale di EXPO e siamo agevolati dalla situazione nel Mediterraneo che penalizza la sponda Sud. Quest`ultimo, però, ci auguriamo possa essere uno scenario geopolitico transitorio – afferma Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano – Occorre seguire quindi una via italiana al turismo che valorizzi i nostri attrattori, tradizionali e nuovi, e consolidi nel tempo i positivi risultati di questi anni anche in un contesto competitivo diverso dal quello attuale”.

Il quadro a livello globale. Anche il turismo mondiale è in continua crescita, nonostante molteplici fattori che ne hanno sfavorito l’incremento come la crisi globale, il terrorismo, i fenomeni migratori e l`affermazione di nuove forme di protezionismo in alcuni tra i principali Paesi a vocazione turistica.

L`Europa resta la destinazione turistica più visitata dai viaggiatori internazionali: con circa 620 milioni di arrivi riceve, infatti, oltre il 50% dei flussi complessivi. Seguono Asia e Pacifico, poi l`America con 201 milioni di arrivi (16%). Asia-Pacifico, Africa e America registrano i tassi di crescita più elevati (tra il 4 e l`8% circa) mentre mostra una battuta d`arresto il Medio Oriente (-4,1%) e l`Europa tiene con una crescita limitata (+2%).

Guardando ai Paesi più visitati al mondo, in classifica si conferma al primo posto la Francia con 84,5 milioni di arrivi internazionali mentre l`Italia consolida la quinta posizione. I primi dati riferiti al 2016 fanno emergere gli effetti della difficile situazione internazionale: la Francia, infatti, presenta un trend in calo (-4%) mentre la Turchia ha visto una riduzione drastica dei flussi (-30%). Tra gli emergenti, continua la crescita sostenuta del Messico che per il secondo anno consecutivo, registra una positiva performance tra le dieci destinazioni che attraggono più turisti nel mondo.

Potrebbero interessarti anche