Il passpartout per i musei d’Italia

L'iniziativa si chiama contemporaneamente Italia, e mira alla promozione dell'arte di oggi.

ROMA – Contemporaneamente Italia è la chiave per 26 musei d’Italia. Fino al 31 dicembre, con 30 euro è possibile visitare 26 istituzioni nel Paese che hanno come mission la promozione e la produzione dell’arte di oggi. Il progetto nasce in occasione del G7 della cultura ed è promosso dal Ministero dei beni culturali. Prevede la creazione di una tessera nominale che garantisce un accesso in una delle istituzioni che hanno aderito.

Le realtà capitoline coinvolte finora sono sono il Palazzo delle Esposizioni, la Fondazione MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea. Nel resto d’Italia sarà possibile visitare poi la Fondazione Mario Merz di Torino; Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino; Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea; Fondazione La Triennale di Milano; Fondazione Prada (Milano e Venezia); Museo del Novecento di Milano; Pirelli HangarBicocca di Milano; Fondazione Musei Civici di Venezia (per Ca’ Pesaro Galleria Internazionale d’Arte Moderna e Palazzo Fortuny); MAMbo, Museo d’Arte Moderna di Bologna; Museo Novecento di Firenze; Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato; MADRE – Museo d’arte contemporanea Donnaregina di Napoli; MAN, Museo d’Arte Provincia di Nuoro; Fondazione Fotografia Modena; Galleria Civica di Modena; Fondazione Pino Pascali di Polignano a Mare; Museo MAGA di Gallarate e Palazzo Leone da Perego di Legnago; MARCA, Museo delle Arti di Catanzaro; Museo Nivola di Orani; Museo Riso di Palermo.

Grazie alla partnership con Trenitalia tutti i titolari di contemporaneamente Italia avranno diritto allo sconto del 20% sull’acquisto dei biglietti ferroviari per muoversi tra le città e raggiungere i musei. Tutti i soci del programma Cartafreccia di Trenitalia hanno diritto a uno sconto del 10% sull’acquisto della card.

Ogni istituzione sarà titolare degli incassi derivanti dalla vendita delle card presso la propria biglietteria, impegnandosi a riconoscere l’accesso gratuito alla propria sede ai titolari delle card acquistate nelle sedi di tutte di tutte le realtà espositive coinvolte nel progetto.

Potrebbero interessarti anche