Roma-Atletico Madrid 0-0. Gli spagnoli vincono ai punti

Decisivo il portiere brasiliano dei giallorossi autore di almeno cinque parate fondamentali.

ROMA – Delusione per i giallorossi, che non riescono ad andare oltre lo 0-0 contro l’Atletico Madrid all’Olimpico nella prima di Champions League. Il fatto che il migliore in campo dei giallorossi sia stato in assoluto Allison, portiere paratutto, autore di almeno cinque parate fondamentali, la dice lunga sull’equilibrio dei valori in campo.

Nel primo tempo i giallorossi tengono anche testa agli spagnoli. Nella ripresa il tabellino delle occasioni dice solo Atletico. La Roma recrimina per un rigore netto non concesso e per un altro assai dubbio entrambi su spunti di Perotti. Il primo tempo si chiude a reti inviolate, ma le occasioni per passare ci sono e da ambo le parti. L’Atletico potrebbe passare con Saul, la Roma, dopo aver protestato per un rigore non visto, risponde con Nainggolan. Poi Manolas salva sulla linea un tiro di Koke.

Nel secondo tempo è super Allison. Il brasiliano si oppone a Vietto, ad un rigore in movimento di Saul, su Correa. Insomma, questo 0-0 ha la firma del brasiliano, e dell’arbitro. “Oggi – dice Eusebio Di Francesco che la butta sulla scaramanzia – siamo stati un po’ fortunati ma è vero anche che con l’Inter abbiamo avuto sfortuna. Con l’Atletico abbiamo disputato un ottimo (!) primo tempo, nella ripresa siamo calati e ho cambiato il sistema di gioco perché non riuscivamo a contenere le loro folate, poi abbiamo ritrovato equilibrio. Dopo 60 minuti in effetti siamo andati in grande difficoltà, ma se si cerca di dare una mentalità a volte si rischia troppo e noi non dovevamo sbagliare alcune cose che potevano costarci caro. Siamo una squadra con grande qualità e non dobbiamo sbagliare certe cose. Alisson? È stato determinante, ma le grandi squadre hanno dei grandi portieri e noi ce lo teniamo molto stretto”

Potrebbero interessarti anche