Feltrinelli e Messaggerie Italiane creano joint venture

Per il primo polo e-commerce italiano di prodotti editoriali

ROMA – Gruppo Feltrinelli e Messaggerie Italiane hanno sottoscritto un accordo per la costituzione di una joint venture finalizzata alla creazione del primo polo e-commerce italiano di prodotti editoriali.

In questa nuova realtà confluiscono tre piattaforme digitali: IBS.it – parte del Gruppo Messaggerie Italiane – il più ampio multistore online italiano nel campo dell`offerta culturale; lafeltrinelli.it, e-commerce di Gruppo Feltrinelli, punto di riferimento per la community del libro e, infine, libraccio.it, il portale specializzato nella vendita di prodotti editoriali e libri scolastici nuovi e usati, nato dalla partnership tra IBS.it e Libraccio.

L’accordo, soggetto all’approvazione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, prevede che la joint venture sia composta dal Gruppo Feltrinelli, con il 50,1% delle azioni; Messaggerie Italiane deterrà, tramite la controllata Emmelibri, il 46,9% mentre Argo, la holding di Gruppo Libraccio, avrà il 3,0%.

L’operazione – spiega una nota – vuole creare un’alternativa concreta e tutta italiana ai grandi player globali dell’e-commerce, attraverso un’integrazione fluida del bacino di utenti delle tre piattaforme, la fidelizzazione sempre maggiore della clientela dei tre brand, che al momento rimangono separati e indipendenti, e la conseguente creazione di una community online ampia e solida.

L’esperienza Feltrinelli nella gestione del cliente e nella costruzione di valore in termini di servizio si mette a disposizione di un progetto ambizioso e sfidante: percorrere la strada del dialogo digitale con gli appassionati italiani di cultura e soddisfare i loro bisogni a 360°, partendo da un’osservazione attenta dei nuovi processi di fruizione caratterizzati da un approccio di multicanalità.

IBS.it, che ha recentemente concluso un riassetto strategico e la riorganizzazione tecnologica della propria piattaforma IT, porta il suo know-how tecnologico e nuove strategie per l’evoluzione dell’e-commerce in linea con i mutamenti del mercato e i bisogni dei clienti.

Il consiglio di amministrazione della joint venture, che vedrà la partecipazione delle figure di vertice delle società in misura proporzionale alle quote azionarie, sarà presieduto da Carlo Feltrinelli; Alberto Ottieri, co-Amministratore Delegato di Messaggerie Italiane, ricoprirà la carica di Vice Presidente, mentre la gestione verrà affidata ad Alberto Rivolta, Direttore Operativo di Gruppo Feltrinelli, che ricoprirà l’incarico di Amministratore Delegato.

Saranno consiglieri con deleghe operative tutti gli attuali responsabili dei marchi coinvolti: Edoardo Scioscia per Gruppo Libraccio, Davide Surace per Gruppo Feltrinelli, Alvise Leonetti per IBS.it. A Eugenio Trombetta Panigadi sarà affidata la delega all’integrazione dei business.

“Questo accordo dimostra la volontà e la capacità del nostro Gruppo – sostiene Roberto Rivellino, Amministratore Delegato di Gruppo Feltrinelli – di confrontarsi con la grande evoluzione del mercato contemporaneo dei prodotti culturali. Lo sviluppo online si integra infatti con i significativi investimenti che stiamo garantendo alla nostra rete retail, dove la centralità del cliente, la diversificazione dei formati e il disegno di esperienze sempre più interattive ci stanno dando grandi soddisfazioni, pur in un momento così sensibile come quello attuale”.

“Siamo molto contenti di questa partnership che va nel solco della già forte relazione in essere tra Messaggerie Italiane e Gruppo Feltrinelli” – ha affermato Alberto Ottieri, co-Amministratore Delegato di Messaggerie Italiane e Amministratore Delegato di Emmelibri – “La joint venture nell’online con un importante partner come Feltrinelli, al cui progetto abbiamo lavorato con Roberto Miglio, direttore generale di Messaggerie Italiane, rappresenta per IBS.it e libraccio.it un rafforzamento della propria leadership di società e-commerce italiana nella vendita di libri di varia e di scolastica. Si tratta della risposta più efficace e vincente alle crescenti sfide che l’innovazione tecnologica e i nuovi orientamenti del mercato stanno ponendo all’intero settore dell’editoria”.

“Siamo molto soddisfatti per questa operazione, che rafforzerà l’identità dei marchi coinvolti e rappresenterà una grande opportunità attraverso un’offerta sempre più ampia e articolata per tutti i lettori” ha dichiarato Edoardo Scioscia, Socio e Amministratore del Gruppo Libraccio.

Potrebbero interessarti anche